Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 223.309.447
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 14/03/2020

Lecco: V.Sora: 66 µg/mc
Merate: 65 µg/mc
Valmadrera: 68 µg/mc
Colico: 63 µg/mc
Moggio: 85 µg/mc
Scritto Giovedì 02 gennaio 2020 alle 18:05

Casatenovo: rinnovato l'accordo per la gestione della piscina

La piscina di Barzanò in un'immagine di repertorio
Via libera anche dal consiglio di Casatenovo al rinnovo triennale della convenzione che lega fra loro i comuni proprietari della piscina di Villanova.
A presentare la questione nel corso dell'ultima seduta consiliare, è stata l'assessore Marta Comi, che ha ricordato le due aste andate deserte per la vendita dell'impianto, strategia stabilita dalla maggioranza dei comuni proprietari dell'impianto sportivo che sono Barzanò, Cremella, Missaglia, Monticello e Sirtori (oltre naturalmente a Casatenovo). Il prossimo step previsto riguarda la nuova perizia commissionata per la valutazione economica della piscina, mentre nei prossimi mesi si dovrà anche valutare la pubblicazione di un nuovo bando per la gestione dell'impianto, da anni ormai affidato alla società Effetto Sport e in scadenza appunto nel 2020 dopo alcune proroghe.
Sul tema si era espresso in maniera piuttosto critica il consigliere del Movimento Cinque Stelle Christian Perego, lamentando l'assenza del tema nel Documento Unico di Programmazione (DUP) presentato la stessa sera dall'amministrazione Galbiati. ''I due bandi andati deserti dovrebbero far capire che forse la vendita non è la soluzione più corretta. Da anni ormai la piscina è in sofferenza, ha necessità di interventi di manutenzione importanti, di opere di riqualificazione urgenti'' ha detto Perego.
A questo proposito l'assessore Comi ha precisato come gli interventi di restyling dell'impianto vengano effettuati regolarmente, anche quelli di manutenzione straordinaria. ''Non li vedete nel nostro bilancio perchè sono in capo a Barzanò, che è il comune capoconvenzione'' ha detto.
L'accordo con gli altri comuni è stato votato all'unanimità, consentendo così alla struttura sportiva di proseguire la propria attività sino all'evolversi della questione relativa alla vendita.
G.C.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco