Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 220.235.737
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 15/02/2020

Lecco: V.Sora: 66 µg/mc
Merate: 66 µg/mc
Valmadrera: 51 µg/mc
Colico: 67 µg/mc
Moggio: 98 µg/mc
Scritto Domenica 12 gennaio 2020 alle 15:25

Lunedì 13 l’elezione dei 5 membri del CdR dell'Agenzia Salute. Polano e Hofmann i papabili candidati in corsa per il lecchese

Mancano poche ore ormai all'elezione dei membri del Consiglio di Rappresentanza dell'Agenzia territoriale della Salute (ATS) Brianza.
L'importante organismo deputato all'indirizzo e alla verifica dell'operato dei vertici dell'ATS - in funzione della concreta applicazione e degli sviluppi della riforma sanitaria regionale - non ha ancora rinnovato i propri esponenti, tanto che la carica di presidente è formalmente nelle mani di Maria Antonia Molteni, ex sindaco di Veduggio, in quota PD e sconfitta alle ultime elezioni dal candidato di centro destra Luigi Dittonghi, mentre suo vice è Riccardo Mariani, assessore ai servizi alla persona del Comune di Lecco. Completano il CdR uscente, eletto nel 2016, Massimiliano Vivenzio, ex vicesindaco di Merate, Cherubina Bertola, assessore ai servizi sociali di Monza e Riccardo Borgonovo, sindaco di Concorezzo.

Flavio Polano e Alessandra Hofmann

Le elezioni in programma nel tardo pomeriggio di lunedì presso la sede ATS di Monza, decreteranno sicuramente un cambio, unito ad un'alternanza fra le due province. La presidenza spetta infatti al lecchese stavolta, e a questo proposito il nome del candidato che sembra destinato a rivestire l'importante ruolo è quello di Flavio Polano. Sindaco di Malgrate, ex presidente dell'ente provinciale con sede a Villa Locatelli, la figura del funzionario del Comune di Lecco - anch'egli espressione del centrosinistra - sembra essere quella intorno al quale i sindaci che fanno riferimento alle ASST di Lecco, Monza e Vimercate hanno trovato la quadra.
Secondo indiscrezioni non confermate ufficialmente ll'altro esponente del lecchese dovrebbe essere il sindaco di Monticello, Alessandra Hofmann (Forza Italia). Saranno due infatti, i membri del CdR della nostra provincia, mentre al monzese ne spettano tre. A questo proposito per la carica di vice presidente si fa il nome di Laura Ferrari, prima cittadina di Lentate sul Seveso, anche lei in quota FI.
Mistero al momento, sugli ultimi due membri designati dagli amministratori della provincia di Monza, che sembrano aver faticato più degli altri a trovare l'accordo sui propri rappresentanti. E' piuttosto scontato che, per raggiungere un equilibrio politico, la Lega rivendichi l'ingresso di un suo esponente.
Mentre il precedente CdR poteva contare sulla presenza di un membro dell'amministrazione di Merate - Massimiliano Vivenzio, ex vicesindaco - oltre a quello dell'assessore Mariani già citato, se i pronostici dovessero essere confermati la nostra provincia sarà rappresentata da un esponente del lecchese (Polano appunto) e da una del casatese, il neo eletto sindaco di Monticello, Hofmann.
Con le votazioni di lunedì pomeriggio i giochi dovrebbero essere fatti su tutti i fronti, dopo l'elezione - avvenuta nei mesi scorsi - del presidente del distretto dei sindaci lecchesi Guido Agostoni, subentrato a Filippo Galbiati, con quest'ultimo che ha assunto la ''guida'' dell'ambito di Merate, carica precedentemente occupata dall'ex sindaco di Airuno, Adele Gatti.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco