Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 220.233.307
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 15/02/2020

Lecco: V.Sora: 66 µg/mc
Merate: 66 µg/mc
Valmadrera: 51 µg/mc
Colico: 67 µg/mc
Moggio: 98 µg/mc
Scritto Mercoledì 15 gennaio 2020 alle 18:29

Lunghe code sulla SP54 per posare il nuovo asfalto. Crippa, ''strada da sistemare subito, impossibile lavorare di notte''

''Ma non si poteva asfaltare in un altro periodo?''. E' questa la domanda che sarà senz'altro passata per la testa dei tanti automobilisti costretti a rimanere incolonnati per diversi minuti lungo la SP54, l'arteria che collega Merate al territorio casatese.

Alcune immagini delle code formatesi in questi giorni lungo la SP54

Dall'8 gennaio scorso hanno infatti preso il via i lavori di asfaltatura programmati dalla Provincia di Lecco tra Cernusco e Missaglia - passando per Montevecchia - per rimettere a nuovo un manto ormai deteriorato e costellato da buche, talvolta profonde e pericolosissime per la tenuta dei veicoli in transito. Che, naturalmente, sono tantissimi.
''I lavori inizialmente erano stati programmati per il mese di novembre e avrebbero dovuto svolgersi di notte'' ci ha detto Bruno Crippa, sindaco di Missaglia, ma anche vicepresidente dell'ente provinciale. ''Il maltempo, con le continue piogge cadute in quei giorni, ha reso impossibile dare il via al cantiere. Nelle ore notturne si è riusciti soltanto ad asfaltare un tratto all'altezza del Comune di Barzanò, ma le temperature nel frattempo sono calate drasticamente'' ha proseguito l'amministratore, spiegando l'impossibilità di portare avanti il cantiere quando cala il buio, proprio perchè i risultati del lavoro risulterebbero vanificati.

Si è dunque deciso di dare il via alla posa del nuovo asfalto al rientro dalle vacanze natalizie, sfruttando le ore della giornata in cui le temperature superano i 6, 7 gradi, quelle di cui necessita il particolare asfalto drenante posato dall'impresa che si è aggiudicata la gara indetta appunto dai referenti di Villa Locatelli.

''Non si poteva posticipare ulteriormente i lavori. La strada era particolarmente danneggiata, con numerose buche formatesi soprattutto dopo il periodo di pioggia continua. Sono state parecchie le segnalazioni ricevute dalla Provincia, ma anche dal nostro Comune, da parte di autobilisti che hanno avuto danni ai pneumatici dei loro veicoli'' ha aggiunto il sindaco missagliese, precisando inoltre che la somma stanziata per i lavori di asfaltatura è stata erogata da Regione Lombardia, con precise tempistiche da rispettare. Impossibile dunque, l'eventuale rinvio delle opere di cantiere ai mesi primaverili, per non rischiare di perdere le risorse economiche a disposizione.

Tornando ai lavori in corso, si prevede di concluderli entro venerdì. Se oggi gli operai si sono concentrati nella zona di Cernusco e poi nei pressi della rotonda di Bariano, domani dovrebbero lavorare nel tratto tra Ikebana e la rotonda di Monticello, per poi concludere nella zona verso Villa Greppi, al confine con Besana. Agli automobilisti non resta che armarsi di santa pazienza e stringere i denti - o cercare strade alternative - per questi ultimi due giorni.
G.C.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco