Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 283.599.643
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Lunedì 27 gennaio 2020 alle 17:55

Barzanò: ''Bocciando si impara'', il progetto per la scuola primaria

Il prossimo venerdì 31 gennaio, presso la Bocciofila Luciano Manara di Barzanò, prenderà il via il progetto promosso dalla Federazione Italiana Bocce denominato "Bocciando si Impara". Si tratta di un progetto a carattere nazionale interamente gratuito e approvato dal MIUR, al quale hanno aderito diversi Istituti scolastici e dedicato alla scuola Primaria e alla scuola Secondaria di I e II grado.

Alcuni dei ragazzi della Bocciofila Manara impegnati nelle competizioni juniores

"Un simile progetto - ci spiegano dal direttivo della Bocciofila Manara  - permette sicuramente di rafforzare il rapporto tra scuola e territorio, ma soprattutto offre agli alunni coinvolti la possibilità di sperimentare una disciplina sportiva per loro magari poco conosciuta ma che ha grandi potenzialità dal punto di vista dello sviluppo psicofisico per chi la pratica. Grazie alla gentile disponibilità della dirigente scolastica dottoressa Patricelli e delle maestre alle quali abbiamo presentato l'iniziativa e che per questo ringraziamo, avremo modo di coinvolgere tutti i 91 alunni delle classi terze e quarte della Primaria".

Le bocce - così come indicato nella proposta della Federazione - sono uno sport di facile accessibilità a un'utenza molto eterogenea, per la comprensione delle regole e richiede prestazioni fisiche adatte a tutti i praticanti: sesso, età, disabilità. Lo sport delle bocce diventa veicolo di messaggi positivi d'inclusione scolastica e sociale e moltiplicatore di buone pratiche volte alla condivisione e allo stare insieme sinergico e collaborativo, incentrato sul confronto e sul dialogo.
Il calendario delle attività presso il bocciodromo di Via Pirovano prevede una cadenza settimanale per tutti i mesi di febbraio e marzo.

"Logicamente non in tutti i paesi ci sono impianti disponibili - sottolineano i referenti della bocciofila - ma nel nostro caso abbiamo la grande fortuna di avere proprio in paese un bocciodromo in piena attività e quindi come non sfruttare l'occasione di far sperimentare a questi giovani i tiri e le bocciate direttamente sui campi, dal vivo! Cercheremo di dare il nostro meglio a questi ragazzi e di conseguenza alla scuola di Barzanò, con l'augurio che questa esperienza possa essere la prima di tanti altri progetti condivisi. Inoltre chissà che non si presenti qualche giovane talento da accogliere nella nostra associazione sportiva".
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco