• Sei il visitatore n° 345.270.329
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Mercoledì 29 gennaio 2020 alle 08:42

Castello B.za: ricorso al Tar contro il PGT in consiglio. Illustrato il baratto amministrativo

Il sindaco Aldo Riva
Nuova seduta consiliare per il comune di Castello Brianza. Questa sera gli amministratori comunali si riuniranno per affrontare una serie di punti posti all'ordine del giorno.
Fra questi vi è il ricorso presentato contro la variante del Pgt - Piano di governo del territorio - adottato nel mese di luglio dello scorso anno. Sarà il sindaco Aldo Riva a dare comunicazioni riguardo a questo atto presentato al Tar - Tribunale amministrativo regionale - da parte della società Camarca.
Quest'ultima chiederebbe - secondo quanto riportato dalla documentazione resa pubblica dal comune - l'annullamento della delibera di consiglio comunale numero 28, approvata in data 10 luglio 2019. Si tratta della delibera con cui è stata adottata la variante parziale del Pgt e la variante parziale del piano regolatore cimiteriale, entrambe approvate dalla maggioranza. Un ricorso al Tar era stato già presentato negli scorsi anni, nei confronti del Pgt precedente. Per quanto riguarda entrambi i documenti oggi oggetto di ricorso, durante la fase di approvazione dello scorso luglio, il tecnico estensore Massimo Bianchi aveva chiarito come l'espansione del cimitero sarebbe stata ridotta a circa un quinto di quanto inizialmente previsto dal precedente Pgt. Preso atto del ricorso, la giunta comunale ha deliberato la costituzione in giudizio a difesa dell'operato dell'amministrazione comunale, affidando l'incarico a un consulente legale esterno.
Durante la seduta saranno inoltre posti in votazione il programma per le attività della biblioteca durante l'anno 2020 e il piano di interventi in tema di servizi sociali per il medesimo anno. Infine, verrà anche votato il nuovo regolamento per il baratto amministrativo. Si tratta di una novità per il comune di Castello Brianza. Il baratto amministrativo è una soluzione introdotta dal legislatore nazionale nel 2014. Nel momento in cui il comune lo adotta - attraverso per l'appunto l'approvazione di uno specifico regolamento - i cittadini che incontreranno delle difficoltà nel corrispondere i tributi locali al comune potranno mettersi a disposizione per realizzare dei lavori socialmente utili, saldando in questo modo il debito.
L.A.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco