Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 248.159.466
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Mercoledì 05 febbraio 2020 alle 10:38

Il piano industriale al 2023 di Lario Reti Holding: 111 milioni di investimenti nel ciclo idrico

Nella seconda metà del 2019, l’Assemblea dei Soci di Lario Reti Holding ha approvato il Piano Industriale al 2023, nel cui solco si inseriscono tutti gli investimenti che l’azienda avvierà nel 2020 e nei prossimi 3 anni.

Il Piano Industriale indica in oltre 111 milioni di Euro la somma da destinare agli investimenti nell’arco-piano, senza incremento di tariffa. Il più recente Piano d’Ambito, invece, per lo stesso periodo prevede 95 milioni di spesa. I 16 milioni di differenza saranno finanziati tramite la riduzione dei costi, in particolare quelli energetici, ed efficientando l’azienda.

Le direttrici del Piano Industriale

Le principali direttrici secondo cui è sviluppato il Piano Industriale rispondono alle sfide che la società sarà chiamata ad affrontare:

   1. Modello industriale digitale: tra le principali e più importanti attività previste sotto questo aspetto vi sono i piani di ricerca perdite acquedotto e fognatura, la sostituzione dell’intero parco contatori con dei modelli adatti alla telelettura, nonché il potenziamento dei sistemi di telecontrollo dell’azienda.

   2. Infrastruttura ottimale: ammodernando le reti, gli impianti e soprattutto razionalizzando e adeguando il sistema di depuratori ad oggi gestiti si potrà sviluppare un’infrastruttura ottimale che consenta di fornire prestazioni tecniche allineate alle migliori tecnologie ad oggi esistenti.

   3. Eccellenza operativa: il raggiungimento dell’eccellenza operativa tocca diversi reparti aziendali, tutti con un impatto diretto sulla clientela: potenziamento del laboratorio, miglioramento dei servizi all’utenza e di prevenzione delle perdite.

   4. Sviluppo manageriale: sarà leva per il successo della strategia aziendale, soprattutto per la definizione di nuovi modelli di gestione del personale con particolare focus su formazione, selezione e mantenimento dei talenti aziendali.

   5. Condivisione del valore creato: obiettivo ultimo del piano industriale è la creazione di valore sociale, ambientale ed economico che possa essere condiviso con tutti gli stakeholder del territorio, dalle amministrazioni comunali ai cittadini.

Gli investimenti previsti

Nell’arco piano, Lario Reti Holding prevede ben 111 milioni di investimenti, con una quota per abitante residente di circa 66€ all’anno: la più alta tra le società di Water Alliance – Acque di Lombardia. Tale capacità e slancio di investimento, possibili solamente grazie alla stabilità data dall’affidamento ventennale ottenuto nel 2016, porteranno Lario Reti Holding a raggiungere il doppio della quota media nazionale di investimento pro-capite.

Fonti: REF Laboratorio Ricerche e Utilitalia

© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco