Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 220.170.024
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 15/02/2020

Lecco: V.Sora: 66 µg/mc
Merate: 66 µg/mc
Valmadrera: 51 µg/mc
Colico: 67 µg/mc
Moggio: 98 µg/mc
Scritto Martedì 11 febbraio 2020 alle 08:42

Monticello: dopo la segnaletica, lavori finiti per il marciapiede sulla Sp51. Dissuasori a tutela dei pedoni, contro la sosta selvaggia

Manca solo la sistemazione della segnaletica orizzontale. Poi il cantiere per realizzare il nuovo marciapiede in fregio alla SP51 a Torrevilla di Monticello, potrà dirsi concluso. Venerdì sono infatti terminati i lavori che avevano preso il via in autunno, al culmine di una serie di intoppi, diciamo così. Nelle fasi inziali, a seguito degli scavi, era emersa l'esigenza di cambiare le tubature della rete idrica, mentre a seguire i lavori avevano subito una battuta d'arresto a causa di una perdita dalla linea del gas metano.

Alcune immagini scattate nel pomeriggio di lunedì lungo la SP51 a Torrevilla di Monticello

Dopo le vacanze di Natale le opere sono proseguite in maniera piuttosto celere con il completamento delle finiture previste. Il marciapiede è stato realizzato in autobloccanti e finanziato dal Comune (in parte) grazie al contributo straordinario di 50mila euro concesso in primavera dal Governo per portare a termine interventi di messa in sicurezza di scuole, strade, edifici pubblici e patrimonio comunale in genere. La differenza di costi - pari a 22mila euro - è stata invece coperta grazie agli oneri di urbanizzazione e da un provento straordinario dovuto alla distribuzione degli utili del centro natatorio. La spesa complessiva del progetto - avviato dalla precedente amministrazione Rigamonti e portato avanti dall'attuale giunta Hofmann - ammonta a 72mila euro.

Come aveva annunciato il sindaco, sono stati posizionati lungo l'intero tratto di marciapiede dei dissuasori a protezione dei pedoni, il cui obiettivo è anche quello di scoraggiare il fenomeno della sosta selvaggia, che si è verificato piuttosto spesso in queste ultime settimane complice anche la situazione un po' caotica dovuta alla segnaletica provvisoria. Le righe gialle - come ci ha garantito la prima cittadina - già da oggi dovrebbero sparire per lasciare il posto a quella definitiva e riportare ordine nel comparto, rimesso a nuovo.

E a proposito della sosta selvaggia, la volontà del Comune è quella di prestare grande attenzione al fenomeno con eventuali controlli se dovesse presentarsi la necessità, soprattutto a tutela della circolazione stradale, ovviamente piuttosto intensa sull'arteria provinciale.
G.C.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco