• Sei il visitatore n° 344.876.575
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Domenica 15 marzo 2020 alle 16:53

Missaglia: ancora gruppi a spasso in Valle S.Croce. Crippa, ''forze dell'ordine allertate''

Non è bastato il cartello di divieto di transito posizionato qualche giorno fa all'ingresso di Via alle Valli, l'arteria che collega il centro di Missaglia a Valle Santa Croce, suggestivo polmone verde ricompreso nel territorio del Parco del Curone.

Da sempre meta di camminatori e podisti, negli ultimi giorni il via-vai di persone era apparso particolarmente intenso, a dispetto dei divieti. A confermarcelo era stato proprio il sindaco Bruno Crippa, spiegando che il provvedimento era stato assunto di concerto con i vertici del Parco, per impedire soprattutto l'accesso ai veicoli dei non residenti. A quelle persone cioè che dopo aver lasciato l'auto nelle aree di sosta, si incamminavano lungo i sentieri missagliesi che conducono da una parte a Sirtori, dall'altra a Montevecchia.
Se il decreto della presidenza del consiglio dei ministri non vieta in toto le camminate in solitaria (anche se dovrebbero essere brevi ed effettuate nei paraggi della propria abitazione), sono assolutamente banditi gli assembramenti, vale a dire la presenza di gruppi di più persone ''a spasso'' come se niente fosse, in barba al periodo che stiamo vivendo e alle raccomandazioni delle istituzioni che a ripetizioni continuano a chiedere di rimanere in casa.

Lo stesso fenomeno si è ripetuto quest'oggi, come ci ha confermato il sindaco di Missaglia. ''Ci sono giunte segnalazioni di assembramenti in Valle Santa Croce'' ci ha detto Crippa, precisando di aver allertato anche i carabinieri al fine di fare rispettare il divieto, con controlli già avviati e tre persone denunciate. ''Andare a fare pic-nic, stazionare sull'erba o sulle panchine, fare sport di gruppo, non è consentito. Da quanto mi è parso di capire si tratta di gruppi che arrivano da fuori, non di missagliesi''.

Scena analoga a Montevecchia, come hanno segnalato - via social - alcuni residenti, riferendo di un via-vai particolarmente intenso questa mattina in Piazzetta e nelle zone limitrofe. ''In supporto all'ordinanza di chiusura, dalle 13 gli accessi alla collina saranno presidiati da volontari della Protezione Civile. La situazione è stata segnalata ai Carabinieri, sarà loro discrezione far uscire una pattuglia nel pomeriggio'' ha detto il primo cittadino montevecchino Franco Carminati, che negli scorsi giorni aveva provveduto attraverso un apposito provvedimento, a chiudere al transito la zona dell'alta collina ai non residenti nelle giornate di sabato e domenica dalle ore 13. La stessa zona che lo scorso fine settimana era stata presa letteralmente d'assalto da comitive giunte da ogni dove, come se fosse Pasquetta o Ferragosto.
Anche il Comune de La Valletta Brianza ha predisposto un'ordinanza analoga relativa alla Valle del Curone, limitando l'accesso ai non residenti nei giorni festivi e prefestivi.
Articoli correlati:
13.03.2020 - Missaglia: accesso vietato per Valle Santa Croce. Può transitare solo chi è residente
G.C.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco