Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 238.778.180
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Martedì 17 marzo 2020 alle 11:06

Stare in casa

Buongiorno,
ho letto la lettera del sindaco di Missaglia e penso che l'unico modo per convincere i lombardi sia l'immagine. Foto o un video di cosa accade all'ospedale. Fotografi non possono entrare, ma se un medico o un infermiere mettesse una telecamera con una fascia sulla testa come i ciclisti o con un cellulare nel taschino del camice, sono sicura che vedendo la sofferenza reale, finalmente tutti capirebbero la gravità della situazione, altrimenti per loro rimane normale influenza e complotto per farli stare a casa. Certo penso che si debba chiedere il permesso dei malati e probabilmente qualcuno accetterà, ma non ne sono sicura, però spero che ce ne sia almeno uno.
Cordiali saluti
Michela Mussato
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco