Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 239.061.045
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Mercoledì 18 marzo 2020 alle 15:54

#chiudiamoleposte

MILANO, 17 MAR - Due lavoratori di Poste Italiane sono morti in provincia di Bergamo per Covid-19. Lo rende noto Marisa Adobati, della segreteria della Slc-Cgil di Bergamo, ricordando che entrambi avevano "lavorato fino a pochi giorni fa, uno in un centro di recapito e l'altro in un ufficio postale di due comuni della provincia di Bergamo. Ora basta, è ora di chiudere gli uffici postali".
Da settimane la Slc-Cgil sostiene "l'inutilità di esporre al contagio i lavoratori di Poste Italiane della bergamasca, ed ovviamente non solo del nostro territorio, e ci viene ripetuto in maniera assillante che Poste deve garantire i servizi essenziali". Il recapito di un bollettino o la marea di avvisi di mancata consegna delle "raccomandate - prosegue il sindacato - non crediamo siano da considerarsi espletamento di servizi essenziali".
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco