Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 223.172.268
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 14/03/2020

Lecco: V.Sora: 66 µg/mc
Merate: 65 µg/mc
Valmadrera: 68 µg/mc
Colico: 63 µg/mc
Moggio: 85 µg/mc
Scritto Martedì 24 marzo 2020 alle 16:28

Coronavirus: dall'asilo Bocconi di Monticello le voci di genitori, bimbi e insegnanti

''Riempite ogni attimo di tenerezza''. Chiudere le scuole per una settimana, poi due, poi sei, poi..............all'inizio sembrava una cosa impossibile. Pian piano però è arrivata la consapevolezza che questo provvedimento non solo fosse utile, ma anzi indispensabile. Attraverso l'aiuto prezioso e paziente delle rappresentanti anche la Scuola dell'Infanzia Bocconi di Monticello ha potuto continuare a tessere una viva rete di contatti con i bambini e i loro genitori per far sentire a chi lo desiderava, quel senso di appartenenza ad un gruppo che può generare sicurezza, affetto, condivisione, aiuto.

VIDEO - le storie raccontate dalle insegnanti



VIDEO/2




Vorremmo condividere con i lettori le diverse voci che fanno di una scuola un coro:
Ecco le riflessioni di due mamme su questo momento:

"Siate grati per queste interminabili giornate passate con i vostri piccoli. È un grande dono, anche se può sembrare il contrario. Il mio lavoro al supermercato non mi permette di stare a casa ed è una grande sofferenza sapere di poter essere un pericolo per mio figlio e per la mia famiglia. Non sottovalutate questa fortuna e riempite ogni attimo di tenerezza''.

Sapersi reinventare è un arte. In questo periodo tante mamme come me sono chiamate a reinventarsi, intrattenere e dedicarsi con ancora più amore ai nostri figli.  
Passato lo stordimento iniziale , abbiamo iniziato a prendere confidenza con questa nuova quotidianità che sta diventando la nostra normalità .
All’inizio non è stato semplice abbandonare orari e ruoli …..ed il fatto di non sapere esattamente quando torneremo alla vita di prima mi rende pensierosa.  
Sto imparando a trasformare queste restrizioni in occasioni .
Penso infatti che il tempo che abbiamo a disposizione sia unico e per tale motivo da godere a pieno con i nostri figli e le nostre famiglie.
Ecco alcuni messaggi delle mamme sull’opportunità di continuare a tessere rapporti a distanzatra scuola e bambini:

Sentire la vostra voce ai bambini da serenità.

Il mio bambino è contento del video delle maestre e del messaggio, continua a guardarli con un enorme sorriso e io…..ho le lacrime agi occhi.

Grazie maestre per gli auguri di compleanno ai bambini, mi sono commossa

Ecco il pensiero condiviso tra una mamma e un papà:

In questo momento della nostra vita, abbiamo sempre di più la certezza di aver fatto la scelta giusta, quando tre anni fa,  abbiamo scelto di iscrivere la nostra bambina alla scuola dell’infanzia di Monticello. Siamo altrettanto contenti di aver ancora tre anni da “vivere” con le maestre con il nostro bambino più piccolo.
In questo tempo a volte “surreale”, il bene che le maestre voglio ai nostri bambini, lo sentiamo ancora maggiormente. I video che ci vengono mandati, con storie, lavoretti, auguri per la festa del papà, ci danno quella carica in più per andare avanti e per donare ai nostri bambini la serenità che si meritano.
Ecco i pensieri dei bambini:

Una bambina di 5 anni ci spiega il momento che stiamo vivendo:
Sono a casa perché c’è venuta una malattia che è arrivata dalla Cina  all’Italia. Il Governo ha detto ”State in casa! Così la cosa passa prima”. Però se tutti continuano ad uscire a zonzo certo che non ne usciamo più da questa storia. Quindi io direi di stare in casa così la cosa passa prima……tutto qua!
Anche gli altri amici hanno potuto condividere i loro stati d’animo farci sentire le loro fatiche e i loro sentimenti in questo momento.
“il mio cuore è spezzato, mi manca molto la mia maestra e vorrei tornare all' asilo a mangiare insieme ai miei amici e a giocare con loro.
"mamma io sono offeso perché volevo andare all'asilo e giocare con tutti i miei amici”
“mi manca tanto la mia maestra. Chiedo ogni giorno dove è e perché non vado da lei”
"mamma ma oggi l'asilo è finalmente aperto? Perché io voglio andarci"
“mi manca tanto la mia maestra e giocare con i miei amici e con tutti i bambini”.
“festeggiamo anche il mio compleanno con il video?
…ma i bambini più degli adulti sanno donare speranza
"Io sono sicura che ritornerò al mio asilo quando avrò ancora 4 anni per giocare con S. e tutti gli altri amici"
“Amici mi mancate tanto vi voglio bene...non vedo l’ ora di tornare a scuola e giocare insieme a voi...”
"mi mancano tanto i miei amici in particolare S., L., A. e C. Mi mancano tanto i piatti di Rosa e non vedo l'ora di tornare. Ciao ciao"
Durante la preghiera dell’Ave Maria “Santa Maria per favore sconfiggi il Corona Virus”
“Ciao amici speriamo che passi subito questa malattia. State facendo i lavori dei fiori? Io ho mandato un raggio di luce per tutte le persone del mondo. Se passa questa malattia potremo tornare tutti a scuola e vederci tutti e vedere le maestre. Ciao maestre e amici”.
Ed ora la voce delle maestre:

Vogliamo regalare a tutti una storia pensata per i nostri bambini ma che desideriamo condividere come gesto che ci inviti a non chiuderci come ricci che proteggono solo le loro castagne e mostrano al mondo i loro aculei ma come i bulbi di un giacinto che lavora e si consuma d’inverno per prepararsi a donare in primavera i suoi colori e il suo profumo.

Scuola materna Bocconi - Monticello
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco