Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 223.168.406
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 14/03/2020

Lecco: V.Sora: 66 µg/mc
Merate: 65 µg/mc
Valmadrera: 68 µg/mc
Colico: 63 µg/mc
Moggio: 85 µg/mc
Scritto Mercoledì 25 marzo 2020 alle 10:31

Si è spento Ettore Viscardi per anni gestore del Cinghei di Camparada

Si è esteso rapidamente da Camparada a Casatenovo, dove risiedeva da qualche tempo, il cordoglio per la scomparsa a 89 anni di Ettore Viscardi, gestore sino agli anni Ottanta del bar ristorante Il Cinghei. Un vero e proprio punto di riferimento per il piccolo comune brianzolo, tanto che un libro scritto e stampato nei mesi scorsi, è stato dedicato proprio alla memoria della famiglia Viscardi e alla conduzione del celebre locale. Un volume che lo stesso Ettore aveva contribuito a realizzare per mettere ''nero su bianco'' i propri ricordi legati al paese nel quale aveva vissuto per moltissimi anni.

Le immagini di Ettore Viscardi e il libro sulla storia della sua famiglia tratte dalla pagina social del Comune di Camparada

Nato e cresciuto a Camparada, a pochi passi dalla Cascina Masciocco, Viscardi aveva lavorato come rappresentante presso alcuni salumifici del territorio, oltre che all'interno del bar ristorante di famiglia insieme alla moglie Adele e ai figli Luigino e Antonella (quest'ultima residente con la famiglia a Casatenovo). Serviva ai tavoli, si adoperava dietro il bancone e intratteneva i clienti grazie al suo carattere solare, carismatico e affabile.
Insignito della benemeranza civica del Comune, nel 2014, Viscardi è stato anche tra i soci fondatori della Banca di Credito Cooperativo di Lesmo. Insomma, il suo è stato un contributo a tutto campo all'inter comunità locale.
Anche il sindaco di Camparada, Mariangela Beretta, ha voluto ricordare il concittadino con un messaggio pubblicato nelle scorse ore a nome dell'intera amministrazione comunale. ''Ettore, da oggi anche tu rimarrai nei nostri ricordi e nelle nostre memorie, insieme al viaggio nel passato che ci hai fatto fare, lo scorso dicembre, in sala consiliare, durante la presentazione del libro della tua famiglia. Continuerai ad esistere nel cuore di tutti quelli che ti hanno conosciuto, anche dietro al bancone del "Cinghei", come persona semplice, sorridente e orgogliosa di aver segnato un pezzo di storia del paese dove sei nato e vissuto con la tua famiglia. Continuerai ad esistere nel cuore dei tuoi cari, a cui mando un abbraccio affettuoso, purtroppo solo virtuale in questo particolare momento, e porgo a tutti loro le mie personali condoglianze, quelle dell'Amministrazione Comunale e dell'intera comunità che rappresento''.
Messaggi di cordoglio e di vicinanza alla figlia e al genero sono stati espressi in queste ultime ore via social da numerosi casatesi, a testimonianza dell'affetto nutrito nei confronti dell'89enne.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco