Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 263.599.669
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Giovedì 26 marzo 2020 alle 16:00

Coronavirus, Dolzago: denunciati sei ragazzi sorpresi ''in giro''

Il sindaco Paolo Lanfranchi
"Purtroppo i casi in provincia sono in aumento, ma fortunatamente, nella giornata di mercoledì 25 marzo, non sono stati registrati nuovi casi di contagio a Dolzago" ha detto il sindaco dolzaghese Paolo Lanfranchi, aprendo il videomessaggio serale rivolto alla cittadinanza con un messaggio positivo. "Sono state segnalate alcune persone in sorveglianza ed è mia premura monitorare le singole situazioni giorno per giorno assicurandomi che stiano tutti bene" ha continuato rassicurando i cittadini.
"Oggi, purtroppo, è stata una giornata intensa, segnata dalla denuncia di sei ragazzi che hanno violato le indicazioni ministeriali e le norme emanate dal sottoscritto andando a spasso per il paese" ha detto il primo cittadino, visibilmente amareggiato per quanto accaduto. "Non scherzavo quando ho ribadito che il tempo degli ammonimenti era finito e saremmo partiti con le denunce. Ringrazio per questo le forze dell'ordine, sempre pronte ad agire sul territorio per salvaguardare la vita e la salute delle persone" ha concluso, ricordando che anche nei prossimi giorni verranno eseguiti severi controlli.
L'amministrazione comunale ha inoltre ricordato che, per tutti i residenti o temporaneamente residenti che si trovino in una situazione di particolare disagio o difficoltà e che non abbiano una rete familiare o sociale in grado di provvedere per loro conto, gli esercizi commerciali "Alimentari Isella" (n. 0341 451068) e "Italed" (n. 333 3390477) effettueranno le consegne di generi alimentari e bevande a domicilio. Il privato dovrà occuparsi di prenotare telefonicamente ciò che gli occorre e successivamente quanto richiesto verrà consegnato direttamente a casa a titolo volontario e senza costi aggiuntivi. Il servizio di consegna dovrà avvenire senza contatto diretto e adottando tutte le misure di precauzione.
Ancora una volta il sindaco Paolo Lanfranchi si è rivolto ai cittadini ricordando di rimanere a casa, per il bene proprio e della collettività.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco