Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 283.598.639
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Sabato 28 marzo 2020 alle 17:39

Coronavirus, a Cassago: 14 i soggetti positivi, 2 i deceduti

Nuovo aggiornamento relativo all'emergenza Coronavirus a Cassago. Il sindaco Roberta Marabese con una nota resa pubblica nelle scorse ore ha voluto fare chiarezza su quanto sta accadendo in paese. Il numero di contagi infatti, è in aumento: ad oggi le persone risultate positive al virus sono 14, dei quali 2 deceduti e 1 guarito e dimesso dall'ospedale.

Di seguito la lettera a firma della prima cittadina:

Cari cittadini,

in questo momento di particolare difficoltà e emergenza il mio primo pensiero è rivolto alle persone che ci hanno lasciato e ai loro familiari, a cui a nome mio e di tutta l'Amministrazione Comunale porgo le mie più sentite e sincere condoglianze e mi stringo forte al loro cordoglio.

Esprimo la mia vicinanza a tutti i concittadini sottoposti a trattamenti clinici per essere infetti dal Covid19 o a misure restrittive perché presentano sintomi o sono state a contatto con persone infette.

Il numero dei contagi è in aumento; dal comunicato dell'Autorità competente, ad oggi le persone risultate positive al virus nel nostro paese sono 14, dei quali 2 deceduti e 1 guarito e dimesso dall'ospedale.

Ringrazio vivamente le persone che quotidianamente stanno lavorando in silenzio e senza sosta a servizio degli altri cittadini, mettendo a serio rischio la propria salute; i medici di base e tutto il personale sanitario che in prima linea gestiscono questa emergenza, il servizio di protezione civile e i negozianti, che sono continuamente al lavoro per la preparazione e consegna di generi alimentari e di prima necessità e di farmaci ai sottoposti a misure restrittive e alle categorie di persone fragili, soprattutto anziani.

A loro, con orgoglio, rivolgo il mio più prezioso e stimato ringraziamento e elogio.

Di fronte a queste drammatiche notizie, raccomando e sottolineo nuovamente a tutti i cittadini l'importanza del rispetto di tutte le misure che ci sono state imposte per evitare il contagio.

STATE A CASA E EVITATE CONTATTI SOCIALI.

E' un atto di RESPONSABILITA' E RISPETTO per evitare di ammalarsi, di contagiare i propri cari e gli altri e per non sottoporre a ulteriore pressione il sistema sanitario.

Queste limitazioni oltre a essere disposizioni di legge sono un obbligo morale per ogni cittadino in un paese civile.

Martedì 31 Marzo alle ore 12.00 verrà esposta la bandiera a mezz'asta e insieme al nostro Parroco Don Giuseppe osserverò un minuto di silenzio davanti al monumento dei caduti per rendere omaggio ai nostri concittadini che sono venuti a mancare in questo drammatico momento e non hanno potuto avere degna sepoltura.

Tutta la cittadinanza potrà unirsi a noi con il pensiero e dimostrare la sua solidarietà osservando il silenzio dalla propria abitazione.

Un abbraccio a tutta la popolazione.

Il Sindaco Avv. Roberta Marabese

 

© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco