Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 283.586.483
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Sabato 04 aprile 2020 alle 18:18

Coronavirus, Cassago: le due minoranze compatte interrogano l'amministrazione

In occasione del consiglio comunale che si terrà - in videoconferenza - il prossimo mercoledì 8 aprile, i gruppi di minoranza Insieme Cassago e Progetto Cassago Democratica, hanno presentato due interpellanze, entrambe inserite all'ordine del giorno e rivolte al sindaco Roberta Marabese, e alla maggioranza.

I consiglieri Maurizio Corbetta e Sergio Pini (Progetto Cassago Democratica)

La prima (clicca qui per leggerla) riguarda la costituzione del Fondo per l'emergenza economica Covid-19 a favore di situazioni di difficoltà economica. Dopo, infatti, lo stanziamento del governo a favore dei comuni di risorse che dovranno essere spese per far fronte alle cosiddette "Misure urgenti di solidarietà alimentare", i gruppi di opposizione chiedono all'amministrazione che venga istituito un apposito fondo denominato "Fondo Emergenza Economico CoViD-19" ad integrazione dei fondi statali già disponibili e di quelli che verranno ulteriormente previsti e che venga predisposta una somma almeno pari a quella già destinata al Comune, pari a 23.167,83 euro che possa poi essere eventualmente incrementata nei mesi successivi in relazione all'evoluzione della situazione. Inoltre, si richiede che vengano considerate per cittadini, lavoratori autonomi, attività artigianali e commerciali e PMI (piccole medie imprese) misure di agevolazione fiscale che li aiutino a ridurre le tasse comunali e la pressione fiscale.
La seconda interpellanza (clicca qui per leggerla) riguarda invece le attività urgenti a favore della popolazione per la distribuzione e l'utilizzo di mascherine, ma fa riferimento anche alla cura e al decoro del cimitero comunale. Anche a Cassago ci sono stati decessi causati dal virus CoViD-19 e i deceduti sono stati sepolti senza un adeguato estremo saluto da parte dei loro cari e dell'intera comunità cassaghese.

Rosaura Fumagalli e Antonio Carrino di #Insieme Cassago

La minoranza chiede quindi in quale data il Comune di Cassago ha trasmesso ad ANCI Lombardia la richiesta giornaliera di dispositivi di protezione (DPI), e propone di reperire e distribuire anche a mezzo di altri canali ad ogni nucleo famigliare un numero congruo di DPI, nello specifico mascherine. La proposta dei consiglieri di minoranza mira anche a rendere obbligatorio, fintanto che durerà l'emergenza, l'utilizzo soprattutto della mascherina per l'accesso nei negozi del Comune, divulgandone e sollecitandone l'utilizzo tra la popolazione attraverso lo strumento app AllertaLOM implementata dalla Regione Lombardia per "geolocalizzare" i malati di Covid-19.
Infine, i due gruppi chiedono che si prevedano opportune azioni per salvaguardare il decoro del cimitero comunale con la pulizia di tutte le tombe e dei vasi in modo che sia garantita la cura e il rispetto dei defunti.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco