Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 239.187.055
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Lunedì 11 maggio 2020 alle 16:01

Bevera, Consolata: il superiore Padre Nicholas in partenza per un nuovo incarico a Roma

Padre Nicholas
A fine 2018 era subentrato a Padre Antonello Rossi - partito per il Congo - prendendo in mano le redini della sede di Bevera dei Missionari della Consolata.
In questi giorni, a distanza di un anno e mezzo circa da quel momento, Padre Nicholas Omondi si prepara a lasciare Castello Brianza e il suo ruolo di ''superiore'' della casa di Via Romitaggio per assumerere un nuovo incarico.
A darne notizia ai fedeli è stato don Giovanni Colombo, parroco della comunità pastorale di Barzago-Bevera-Bulciago, nell'ultimo numero del notiziario settimanale. ''Pur avendo collaborato con lui per pochi mesi - scrive il sacerdote - ho potuto apprezzare i vari aspetti che caratterizzano la sua persona: gentilezza, cordialità, disponibilità profondità. A lui va il grazie affettuoso di tutta la nostra comunità per quanto fatto e vissuto tra noi, assicurando una preghiera per l'incarico che andrà a ricoprire già dal prossimo mese''.
Ancora non si conosce il nome del successore del missionario, che a fine maggio raggiungerà Roma per dare il via ad una nuova esperienza religiosa affidatagli dalla sua congregazione.

Di seguito la lettera di saluto di Padre Nicholas, 37enne originario del Kenya, ma in Brianza da quasi un decennio:
Carissimi amici e parrocchiani della Comunità di Maria Regina degli Apostoli di Bevera-Bulciago-Barzago,
salutare le persone non è sempre una cosa facile. Sembra solo ieri che giungevo per la prima volta a Bevera, eppure sono passati quasi otto anni.
L'intera Brianza mi ha accolto prima come giovane seminarista e studente, poi come diacono e oggi come prete. Questi anni sono stati bellissimi e mi hanno arricchito di tante esperienze stupende. Penso alle esperienze con i ragazzi di catechismo, i giovani e loro genitori, agli incontri durante le celebrazioni liturgiche e alle esperienze oratoriali, e mi riempio di gioia perché ogni persona incontrata mi ha subito fatto sentire a casa. Ciascuno mi ha accolto in modo semplice e sincero donandomi un'amicizia limpida e fiducia ad occhi chiusi. Abbiamo camminato assieme, mi avete aiutato a crescere e, a volte, a correre.
Colgo questa occasione per ringraziarvi per l'opportunità che mi avete dato di poter collaborare insieme e conoscerci reciprocamente. Lungo le nostre strade incontriamo tante persone e l'aver incontrato voi mi ha cambiato in meglio. Sono davvero grato per ogni volta che siamo stati vicini e abbiamo collaborato. Chiedo perdono a chi ho offeso oppure deluso involontariamente. Teniamo vivele belle esperienze vissute!
Alla fine di questo mese di maggio parto per un nuovo servizio nel nostro seminario a Roma. Le distanze ci separano, ma restiamouniti nella preghiera. Vi chiedo di ricordarmi nella vostra preghiera e vi prometto un altrettanto ricordo nelle mie povere preghiere. Infine, preghiamo per tante vocazioni alla vita famigliare e alla vita consacrata.
Con gratitudine e affetto,

P. Nicholas Omondi, Missionario della Consolata (Bevera)

© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco