Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 327.992.633
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Martedì 12 maggio 2020 alle 14:52

Maturità e didattica a distanza al Gandhi nel racconto dei rappresentanti d'istituto

L'avvicinarsi degli esami di maturità non ha colto impreparati gli studenti dell'Istituto di istruzione superiore "Gandhi" di Besana Brianza che in queste settimane è riuscito a vincere questa situazione di emergenza basandosi sulla collaborazione tra corpo docente e alunni.
I rappresentanti degli studenti, eletti durante l'anno scolastico che sta per volgere al termine, sono Marco Cogliati, Luca Sesti, Arianna Lupoli e Federico Fumagalli; proprio loro hanno rappresentato un solido punto di riferimento per gli alunni durante questa difficile condizione che ha reso arduo continuare a studiare e ad apprendere lontano dalle aule della loro scuola.

Da destra Marco Cogliati, Arianna Lupoli e Luca Sesti

"In questo periodo di emergenza abbiamo avuto prova della validità del nostro istituto e della competenza e professionalità della dirigente scolastica, prof.ssa Virginia Rizzo e del personale docente. Da subito è stata attivata la didattica a distanza e, per garantire a tutti gli studenti di usufruire di questi servizi, l'istituto ha acquistato dispositivi mettendoli a disposizione delle famiglie più bisognose. Ad ogni studente, in questo modo, è stato garantito il diritto all'istruzione come previsto dall'articolo 34 della nostra Costituzione; ci sentiamo quindi pubblicamente di ringraziare tutti quelli che hanno lavorato per noi'' ci hanno detto gli studenti del plesso besanese. ''La collaborazione tra alunni e docenti ha permesso di sperimentare una didattica a distanza efficace. La giornata si articola su quattro ore di videolezione e a seguire ogni studente esegue lavori individuali in continuità con il piano didattico. La priorità della dirigente e dei docenti è stata quella di mantenere viva la relazione con gli alunni, un rapporto di scambio e di crescita che ci ha sostenuto in questi anni, contribuendo non solo alla nostra formazione culturale, ma anche a quella umana''.

Per quanto riguarda infine la maturità, ad oggi ancora non c'è un decreto ufficiale, ma solo le dichiarazioni della ministra dell'istruzione e una bozza pubblicata nei giorni scorsi sul sito del Miur. ''Senza dubbio l'esame per il conseguimento del diploma è il primo traguardo che segna la fine di una storia, un percorso di cinque anni importanti. Quindi se uno studente ha sempre studiato, non deve certo temere l'esame, che sarà sostenuto davanti ad una commissione composta da membri interni e da solo il presidente esterno. L'orale in presenza sarebbe l'opzione più auspicabile, sempre che la curva del contagio non ritorni a crescere e in tal caso ci troveremo ad affrontarlo da remoto. Vorremmo concludere salutando tutti i nostri compagni del Gandhi e ringraziarli per la fiducia accordataci nell'averci scelto come loro rappresentanti, con un pensiero speciale a tutti i maturandi, affinché vivano questo momento con serenità dando il meglio di loro stessi ora è in tutte le sfide che dovranno affrontare nella vita, un grande in bocca al lupo a tutti!" hanno concluso gli alunni besanesi.
G.P.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco