• Sei il visitatore n° 361.796.034
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Sabato 16 maggio 2020 alle 15:52

Sirone: aumentano le tariffe Imu, ma non ci sarà l'Irpef

Ritocchi verso l'altro per l'Imu 2020, ma si resiste sul fronte della mancata applicazione dell'addizionale Irpef. Il consiglio comunale di Sirone ha infatti approvato una modifica al rialzo della tassa sull'abitazione.
"Dovendo predisporre il bilancio, abbiamo avuto la necessità di rivedere alcune aliquote Imu. Abbiamo la necessità di introitare maggiori somme a causa dell'incremento delle spese nei servizi sociali" ha riferito il sindaco Emanuele De Capitani. "Abbiamo riflettuto molto e non avevamo molta scelta: le spese erano tutte compresse. La prima opzione sarebbe stata l'applicazione dell'Irpef, mai fatta a Sirone per una scelta convinta da sempre. Volendo mantenere la stessa linea, abbiamo cercato altri sistemi e, non avendo le aliquote Imu al massimo, le abbiamo ritoccate verso l'alto. La scelta di non applicare l'Irpef è stata ancora una volta condivisa e convinta".

La parola è poi passata all'assessore al bilancio Dario Corti. "L'analisi profonda fatta per il bilancio che vede l'approvazione delle aliquote, non abbiamo potuto farla prima, ma lo studio di applicare o meno l'Irpef è nato lo scorso anno. Il fatto di non mettere l'Irpef è stata una scelta giusta per quello che è successo perché ci permette di valutare l'addizionale per il prossimo anno. Quando i servizi sociali chiamano, bisogna rispondere e l'unica possibilità era questo aumento".
Tutta la maggiore spesa, è totalmente dovuta a questo incremento. Il gettito complessivo sarà di circa 100.000 euro. Le tariffe per le abitazioni principali di categoria A1, A8 e A9 passano dallo 0,4% al 0,6%; per gli immobili industriali si passerà invece dallo 0,9% all'1,06%. In questo caso va considerato che verrà inglobata la Tasi, imposta che lo scorso anno era 0,1%. Le aree edificabili restano invece invariate allo 0,90%, così come le aliquote agevolate per abitazioni a destinate a parenti in linea retta, mantenute ferme allo 0,76%. I fabbricati rurali vedranno un'aliquota allo 0,1%, mentre i terreni agricoli sono esenti.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco