Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 239.288.989
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Martedì 19 maggio 2020 alle 13:39

Castello, Covid: 8 contagi, nessun decesso. Mascherine e sacchi distribuiti col ''drive-in''

Il sindaco Aldo Riva
Nessun nuovo caso di positività a Castello di Brianza. Nel comune non si manifestano nuovi contagi da diverse settimane.
Gli abitanti risultati affetti da Covid-19, dall'inizio della pandemia, restano otto
. «Sono persone quasi tutte già guarite, quasi tutte ritornate al lavoro» ha spiegato il sindaco Aldo Riva nel suo consueto messaggio ai concittadini. Nessun decesso è stato registrato dall'inizio dell'emergenza, come lo stesso sindaco ha avuto modo di confermare in modo ufficiale.
Sono saliti a 244 i "buoni spesa", da 25 euro l'uno, consegnati alle famiglie brianzollesi che necessitano di un supporto economico a causa dell'emergenza. Complessivamente la misura ha raggiunto 70 persone per uno stanziamento complessivo di 6mila euro. Ulteriori risorse sono ancora disponibili, come lo stesso sindaco Riva ha confermato. Una trentina sono invece le "spese solidali" distribuite ad altrettanti nuclei famigliari durante gli scorsi sette giorni. Quindici verranno recapitate questa settimana.
Dal prossimo sabato 23 maggio prenderà il via la consegna dei sacchi per la raccolta differenziata, con una dotazione nuova di mascherine. La modalità sarà quella del «drive in» ha spiegato il sindaco. I cittadini si dovranno recare in macchina in via delle Fornaci e, seguendo il percorso indicato, si accosteranno al magazzino comunale. «La consegna avverrà senza scendere dall'auto, abbassando il finestrino e dicendo nome e cognome» ha chiarito Riva. La distribuzione si svolgerà per quattro sabati consecutivi, fino al 13 giungo. L'accesso sarà consentito in base alla lettera iniziale del cognome: sabato 23/5 ("A"-"B"-"C"), 30/05 (da "D" a "J"), 06/06 (da "K" a "Q") e 13/06 (da "R" a "Z"). Circa 2250 sono invece le mascherine già distribuite alla popolazione dall'inizio dell'emergenza.
Con l'inizio della "fase 2" i parchi pubblici resteranno chiusi mentre l'amministrazione comunale è al lavoro per giungere alla riapertura della biblioteca. La data ipotizzata per il ritorno in funzione è quella del 23 maggio, nel frattempo i locali sono già stati sanificati. Sulla "fase 2" il sindaco ha sottolineato: «L'importante è capire che non è un via libera a tutto e a tutti, la pandemia è ancora in corso [...] quando di esce di casa è d'obbligo la mascherina ben indossata».
Le scadenze della Tari - il tributo sui rifiuti - sono state rinviate a settembre e novembre. Decisione che dovrebbe essere formalizzata durante il prossimo consiglio comunale.
Sono attualmente in fase di studio le modalità con cui verranno riconsegnati, agli alunni della primaria De Amicis, gli zainetti e il materiale didattico rimasti nella scuola. Si trovano lì dall'inizio della pandemia e, in seguito alle normative che hanno portato alla chiusura dell'istituto, non è più stato possibile recuperarli. La riconsegna dovrebbe avvenire con l'ausilio dei volontari della Protezione Civile, in accordo con i docenti.
L.A.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco