Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 228.649.027
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 02/06/2020

Lecco: V.Sora: 140 µg/mc
Merate: 140 µg/mc
Valmadrera: 144 µg/mc
Colico: 126 µg/mc
Moggio: 136 µg/mc
Scritto Mercoledì 20 maggio 2020 alle 12:43

Più Casatenovo: le proposte per il rilancio del commercio

Riceviamo e pubblichiamo una missiva inoltrata dal gruppo di minoranza Più Casatenovo all'Amministrazione comunale contenente una serie di proposte finalizzate a favorire i commercianti del paese, categoria produttiva fortemente colpita dal lockdown per contenere la diffusione del Coronavirus.

Un'immagine di repertorio dei consiglieri di Più Casatenovo

Di seguito la lettera condivisa dal gruppo di minoranza Più Casatenovo:

Al Sindaco Filippo Galbiati
Alla Vice Sindaco Marta Comi
In qualità di Responsabili del Centro Operativo Comunale
All'Assessore al Bilancio Brambilla Dario
Al Consiglio Comunale
Al Responsabile dell'Ufficio Servizi Sociali Dario Mazzotti
All'Assessore ai Servizi Sociali Gaetano Caldirola

Oggetto: Proposte sostegno commercianti

Egregi Destinatari,
La situazione di emergenza epidemiologica ha portato alla chiusura di diverse attività e alla necessità di riduzioni delle presenze sui luoghi di lavoro per prevenire e contrastare la diffusione del Covid-19: tali provvedimenti si ripercuoteranno su lavoratori, famiglie, attività produttive e commerciali. La "Fase 2" non è soltanto la decrescita del numero di positivi al virus nel nostro Paese, ma soprattutto la ripartenza di un sistema economico e produttivo che si è fermato e che ora sta facendo i conti con i costi del lavoro e con le necessarie misure per riaprire in sicurezza e ritornare progressivamente alla normalità. Mai come in questo momento è necessaria una collaborazione proficua e concreta che mostri un'Amministrazione attenta alle esigenze dei cittadini di Casatenovo e al tempo stesso capace e coraggiosa di affrontare le difficoltà economiche della "Fase 2" nei limiti delle proprie prerogative e nella consapevolezza che la tutela del nostro tessuto economico e produttivo oggi sia una priorità assoluta.
Come gruppo di minoranza, abbiamo partecipato costruttivamente nell'approvazione delle linee programmatiche, del DUP e del primo bilancio di previsione del nuovo mandato: oggi, con lo stesso spirito, siamo a prendere atto del fatto che tali documenti dovranno necessariamente essere rivisti profondamente per rispondere con velocità e concretezza alle nuove priorità, cioè il sostegno alle attività produttive e commerciali presenti nel nostro territorio e quindi la tutela del lavoro, e al tempo stesso garantire l'equilibrio contabile e finanziario. Senza alcun dubbio, la situazione economica e occupazionale dovrà essere oggetto di un monitoraggio attento e di un confronto costante per tutto il 2020 e anche per il 2021 che comporterà inevitabilmente una ridefinizione delle priorità di intervento anche sulla realizzazione di opere pubbliche.

Preso atto e ben consapevoli della difficoltà di prevedere che tipo di impatto possa avere la situazione economica attuale e futura sul bilancio del comune, in tema di mancati incassi sotto molteplici voci di entrate. E' ormai di estrema urgenza e di indifferibile necessità prendere provvedimenti esecutivi a sostegno ed aiuto del nostro tessuto economico, volgendo l'attenzione in prima battuta ai nostri esercizi commerciali duramente colpiti da oltre due mesi di chiusura forzata.

Come già più volte sottolineato a partire dalle nostre prime comunicazioni di fine marzo (nelle quali già si suggerivano proposte di natura economica rimaste inascoltate), quando ancora non era neppure ipotizzabile discutere di Fase 2, e come più volte analizzato in sede di Conferenza Capigruppo aperta ai Consiglieri, come esposto chiaramente nella richiesta di aiuto fornita dalla diretta voce dei commercianti presenti alla capigruppo del 11 maggio u.s., il tempo degli approfondimenti e delle riflessioni su quali interventi possano essere messi in atto è ampiamente decorso.
Tanto più che alcune previsioni del cd DL Rilancio aiutano a delineare meglio il margine di manovra per quelle che sono le nostre competenze comunali.
Tanto premesso, con la presente siamo quindi a proporre alcuni possibili interventi sui tributi locali volti al sostegno delle attività produttive e commerciali del territorio di Casatenovo:

- TOSAP: considerato che il D.L. Rilancio prevede la tassa di occupazione del suolo pubblico sino al 31 ottobre 2020, dar corso a tale misura, estendendola fino a fine anno e ad ogni attività commerciale, prevedendo al contempo una liberalizzazione delle occupazioni pubbliche, sino al 15 settembre, affinché ciascun commerciante, in prossimità della propria attività, possa estendere gli spazi della stessa, permettendo quindi di ovviare alle restrizioni sugli accessi contingentati, nonché a una più ampia esposizione della merce trattata (se del caso con una regolamentazione minima snella e di rapida attuazione al solo unico fine di evitare contrasti fra i singoli commercianti.

- Sospensione sino al 31 dicembre 2020 dell'imposta sulla pubblicità e sulle affissioni

- TARI: rimodulazione della tassa escludendo i mesi di febbraio, marzo, aprile e maggio per le attività commerciali colpite dal DPCM del 22 marzo in quanto ritenute "non essenziali" o che dimostrino un calo del fatturato di almeno 30% nel suddetto periodo;

- IMU: rinvio della scadenza della prima rata di giugno per le unità locali dei commercianti con rateizzazione della stessa nei mesi di settembre-ottobre-novembre. Ipotesi permetterebbe anche di attendere eventuali nuovi provvedimenti governativi che possano modificare l'attuale necessità di incasso e successivo nostro versamento dell'imposta sugli immobili.

Si chiede quindi che nella prossima Conferenza Capigruppo venga illustrato come rendere operative le proposte appena formulate.

Si resta a disposizione per approfondirle e per dare il nostro contributo affinché siano messe in campo quanto prima e con effetto immediato.

Al contempo, come già da noi richiesto, attendiamo alla prossima Capigruppo una rappresentanza degli artigiani così da poter sentire e comprendere anche le loro esigenze per poi valutare e approntare misure a loro dedicate.

Cordialità,

Gruppo Consiliare Più Casatenovo
Marco Pellegrini
Barbara Beretta
Lorenzo Citterio
Marcello Paleari

© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco