• Sei il visitatore n° 332.971.801
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Domenica 24 maggio 2020 alle 18:22

Barzago: la scuola ''riapre'' per i genitori…e anche per i bambini

Nella mattinata di sabato 23 maggio il comune di Barzago ha riaperto la scuola elementare per permettere ai genitori di entrare e ritirare il materiale scolastico dei propri figli che le insegnanti, nei giorni precedenti, avevano raccolto e preparato su ogni banco. I consiglieri Cristiano Ratti e Claudia Isacchi, per tutta la mattina, hanno infatti gestito gli ingressi dei genitori in modo da garantire il distanziamento sociale e ad ogni classe è stata assegnata una fascia oraria prevedendo un ingresso e un'uscita distinti per evitare assembramenti o incroci di persone.

Il tutto è stato organizzato nei giorni precedenti dall'insegnante referente di plesso per permettere alle famiglie di recuperare libri, quaderni e le scarpe di ginnastica rimasti a scuola a seguito dell'emergenza covid-19 e l'operazione si è svolta in modo ordinato e nei tempi previsti. "Allo stesso tempo, un genitore rappresentante di classe mi ha chiamato perché i bambini desideravano in qualche modo "salutare" la loro amata scuola, sfruttando il fatto che i loro genitori dovevano entrare nell'edificio" ha commentato il sindaco Mirko Ceroli che ha permesso l'organizzazione del ritiro.

"Al telefono abbiamo ipotizzato diverse soluzioni per esaudire il desiderio dei bambini. La scelta condivisa è stata quella di incollare su un unico cartellone i messaggi colorati e personali degli alunni, dalla classe prima alla quinta. Questo cartellone si trova ora esposto sulla bacheca posta all'ingresso della scuola. In questo modo gli alunni hanno salutato la loro scuola. Passando dalla bacheca tutti i barzaghesi potranno leggere i messaggi rivolti ai propri compagni, alle loro maestre e all'intera cittadinanza. Mi è sembrato doveroso soddisfare questo desiderio: i bambini sono coloro che più di tutti hanno sofferto la quarantena forzata. Solo in questi giorni cominciano a rivedersi nei parchi, negli spazi comuni, a piedi o in bicicletta, tutti rigorosamente con la loro mascherina, che per alcuni, appare un po' scomoda o larga".

Nei giorni scorsi inoltre il sindaco è stato invitato dagli alunni della classe quinta a partecipare ad una video lezione. Insieme anche alla dirigente scolastica dell'Istituto Comprensivo di Barzanò. Emozioni e soddisfazioni sono trasparite dai volti degli alunni che riuscivano a vedersi e a sentirsi tra loro e con le loro maestre, tutti insieme, come se fossero in classe. Il tema della lezione era il viaggio: in quale modo si poteva viaggiare restando però in casa. Ogni alunno ha esposto il proprio intervento rispettando il turno, agendo sui microfoni, prenotando alzando la mano e commentando nella chat durante l'ascolto dei compagni. Le risposte sono state molteplici, frutto della fantasia, delle esperienze personali di ogni alunno, come è naturale che sia. C'è stato anche il momento per esternare le proprie emozioni e la propria sofferenza per il difficile momento: qui le insegnanti hanno saputo rassicurare e infondere fiducia al gruppo classe. Tutti sono riusciti a comunicare in modo efficace, mostrando di aver acquisito una notevole competenza digitale.

"Avevo già incontrato questa classe ad inizio anno scolastico, in occasione della tradizionale iniziativa di "Puliamo il Mondo" organizzata dal consigliere all'ambiente Alessandro Crippa: è stato piacevole rivederli tutti insieme, al termine del loro percorso alla scuola primaria. E' stato un modo, non previsto, per sancire il passaggio alla scuola media" ha concluso il primo cittadino.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco