Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 238.997.866
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Lunedì 25 maggio 2020 alle 14:02

Avis Viganò ringrazia i donatori e ricorda l'inaugurazione del suo monumento, un anno fa

Il monumento viganese
L'inaugurazione del nostro monumento verrà sicuramente ricordata per l'acquazzone che un po' di sorpresa ci ha colto decisamente impreparati e costretti a procedere frettolosamente all'inaugurazione del monumento commemorativo "Ieri, oggi, domani" il cui progetto Armando Fettolini, noto artista residente ormai da anni a Viganò, ci ha voluto donare per festeggiare i 55 anni di presenza costante sul territorio viganese della nostra associazione.
Un monumento commemorativo con un'idea ben precisa alla base; come descritto dall'artista, infatti, si tratta di:
"Un progetto che prevede 3 lastre in marmo di dimensioni diverse. La prima lastra ha inciso il logo dell'AVIS, a indicare il punto di partenza e la chiave di lettura dell'opera. La seconda lastra, più alta, ha inciso 'dal 1964', a indicare la nascita del Gruppo Viganò e riferimento d'unione tra la prima e la terza lastra. Quest'ultima, ancora più alta, ha inciso 'a Viganò', come testimonianza di una realtà ben radicata e proiettata verso il futuro. Da qui il titolo IERI OGGI DOMANI. Così come strutturata, la stele, può essere letta in entrambi i sensi senza perderne il significato. In sintesi abbiamo: LA STORIA, IL PRESENTE E IL FUTURO''.
Ad un anno dall'inaugurazione il Gruppo AVIS di Viganò vuole ancora una volta dire grazie ai propri donatori e a tutti gli avisini del territorio, afferenti sia alla Comunale di Besana che non, per l'impegno che hanno preso e che ad ogni donazione scelgono volontariamente di portare avanti.
Un anno fa non avremmo certo pensato di ritrovarci a dover affrontare un periodo come questo; periodo che ci ha posto di fronte a nuove sfide, fatte di appelli a donare, chiusure obbligate dell'UdR, e ripresa graduale delle attività ospedaliere per cui il sangue dei nostri donatori è ancora più necessario.
Un presente così diverso da quello della storia che ci siamo lasciati alle spalle da dover forse immaginare un nuovo futuro, certi però della costanza che ci ha accompagnato fino ad oggi.
E quindi di nuovo semplicemente grazie a chi donava, a chi dona in questo momento di incertezze, e a chi donerà.
Grazie.
I referenti di Avis Viganò
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco