Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 238.465.557
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Mercoledì 03 giugno 2020 alle 14:45

Casatenovo, un lettore: discarica ''a cielo aperto'' nella piazza che ospita il mercato

Riceviamo e pubblichiamo la segnalazione di un lettore relativa alle condizioni del piazzale che ospita il mercato settimanale del sabato a Casatenovo, fungendo altresì da posteggio per molte delle attività e dei servizi che si trovano in centro paese. Un'area ad uso pubblico, già finita in passato nel mirino delle critiche a causa di alcune evidenti problematiche. Nel pubblicare di seguito la segnalazione del nostro lettore precisiamo che lo spazio resta a disposizione per eventuali repliche:

Buongiorno,
scrivo la presente per rendere nota a tutti la situazione di degrado del piazzale posto nel centro cittadino di Casatenovo, dove tutti i sabati si svolge il mercato settimanale, e solitamente si svolgono le manifestazioni culturali e di festa.




Il bagno chimico per gli addetti del mercato settimanale risulta sempre aperto, non pulito, meleodorante, anti-igienico. Sono presenti rifiuti vari (immondizia domestica, spazzatura, macerie, tubi in cemento, colonne di cancello arrugginito, rottami vari, rami di piante potate ma non allontanate in discarica, rami di piante pericolanti ad altezza uomo e bambino......sembra una vera e propria discarica a cielo aperto).


Il pilastro in ferro in precedenza era pericolante, una volta caduto è stato lasciato lì, e per sorreggere il cancello è stato messo un lucchetto con catena.
Per non parlare poi delle reti metalliche di protezione delle finestre dell'ex area Vister: sporgono all'esterno con rischio di tagliare le gambe di qualcuno (i bambini spesso girano in bicicletta sotto la visione dei genitori, ma è possibile tagliarsi), oltre al fatto che vi è anche la possibilità di cadere nel vuoto, sempre dalla stesse aperture.
La caditoia di raccolta acqua piovana è ammalorata, con porzioni di griglie staccate e inclinate, con rischio e pericolo per pedoni, ciclisti, autovetture. Lo stato di degrado non è riconducibile al Covid19 (ormai si tende a dare tutte le colpe al Covid...), è da molto tempo che la situazione è questa.


E l'amministrazione comunale dov'è?? L'area incriminata è utilizzata anche per parcheggio per le Sante Messe, per la partenza del Piedibus, oltre che per il mercato.....come è possibile che nessuno vede nulla, nessuno fa niente, e nessuno interviene?
Vi ringrazio per l'attenzione e vi porgo cordiali saluti.

Fabio Cannone, residente a Casatenovo
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco