Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 234.665.817
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Giovedì 04 giugno 2020 alle 08:37

Oggiono: ripresi dopo il 'lockdown' i lavori alla caserma. Pronto il bando per gli alloggi

Sono ripresi i lavori presso la nuova caserma dei carabinieri a Oggiono. Il cantiere di via Donatori del Sangue è stato riaperto da alcuni giorni e il personale dell'azienda incaricata è all'opera per procedere all'ultimazione di uno dei due edifici. La realizzazione delle strutture - è doveroso ricordare - fa capo al provveditorato alle opere pubbliche di Lombardia ed Emilia-Romagna.
Gli interventi attualmente in corso interessano la palazzina affacciata su via Kennedy.

Un paio di immagini del cantiere della nuova caserma oggionese scattate nei mesi scorsi

La struttura, facente parte del "primo lotto" delle opere, una volta ultimata andrà ad ospitare gli uffici del personale dell'Arma. Diversi i lavori che dovrebbero essere realizzati nei prossimi mesi: la posa dei serramenti, la realizzazione di un cappotto termico e il completamento delle facciate, l'installazione degli impianti tecnici e l'ultimazione degli interni. Per valutare lo stato di avanzamento dei lavori l'amministrazione comunale - guidata dal sindaco Chiara Narciso - ha chiesto un incontro con l'azienda che dovrebbe avvenire nei prossimi giorni. Negli scorsi mesi, a rallentare il proseguimento dei lavori, c'era stata l'attesa per l'approvazione di una variante progettuale, poi avvenuta da parte del provveditorato. Ora il comune di Oggiono vuole arrivare ad avere un cronoprogramma, per quanto possibile preciso, sull'avanzamento dei lavori e il termine delle opere.

La struttura retrostante alla palazzina degli uffici, che ospiterà gli alloggi dei carabinieri, si trova invece in una fase meno avanzata. Per lunghi mesi era rimasta bloccata, in attesa della pubblicazione del bando - da parte del provveditorato alle opere pubbliche - per il completamento delle opere. Solo a fine febbraio è avvenuta la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale. La scadenza per presentare le domande di partecipazione - e le relative offerte - originariamente prevista per fine aprile è stata poi prorogata a causa dell'emergenza Covid-19. Attualmente sarebbero ancora in corso alcuni sopralluoghi da parte di aziende interessate a partecipare. Il valore delle opere da realizzare per il completamento della struttura è stimato in poco più di 760mila euro. I lavori, una volta affidati con la logica del minor prezzo all'azienda aggiudicatrice dell'appalto, dovrebbero durare 300 giorni.
L.A.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco