Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 231.132.268
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Giovedì 04 giugno 2020 alle 17:15

Casatenovo: nelle variazioni al bilancio i fondi per l'emergenza Covid

E' durato meno di mezz'ora il consiglio comunale di Casatenovo, convocato nella prima serata di mercoledì in videoconferenza, con ogni esponente di maggioranza e opposizione collegato da casa propria. Dopo l'approvazione dei verbali della seduta precedente è toccato al sindaco Filippo Galbiati illustrare brevemente il contenuto delle due delibere di giunta da ratificare, relative ad altrettante variazioni al bilancio di previsione per l'anno in corso. La prima riguardava i 69.508 euro stanziati dal Governo per l'emergenza Covid ed utilizzati per l'acquisto di buoni spesa a favore della popolazione in difficoltà, oltre ai 6mila euro resisi necessari per la gara di affidamento della nuova concessione dell'asilo nido di Cascina Levada.

Con la seconda variazione sono stati inseriti in bilancio altri fondi stanziati a favore del Comune sempre in considerazione dell'emergenza sanitaria da Coronavirus; per la precisione 25mila euro per la sanificazione di spazi e uffici comunali, 1200 euro per l'acquisto di dispositivi di protezione individuale e 1800 euro per gli straordinari da corrispondere agli agenti di polizia locale. Infine 13mila euro riguardano i fondi ricevuti quali donazioni tramite il conto corrente attivato per l'emergenza.
Astenuta sul punto la minoranza Più Casatenovo; il suo capogruppo Marco Pellegrini ha chiesto dettagli rispetto alla cifra di 3mila euro che il Comune ha deciso di rimborsare ad un amministratore che nel precedente mandato ha dovuto difendersi dal punto di vista legale da una denuncia presentata nei suoi confronti, poi sfociata in un procedimento giudiziario subito archiviato dalla Procura. A questo proposito il sindaco Galbiati non ha voluto entrare nel merito della vicenda, limitandosi a fornire solo qualche indicazione. ''Erano accuse senza alcuna sussistenza, rivolte ad un assessore del precedente mandato e che riguardano l'area sociale'' ha spiegato il primo cittadino riferendo che l'operato del collega è stato da subito condiviso dal resto del gruppo, che ha ritenuto opportuno risarcirlo delle spese legali sostenute, dal momento che la denuncia - archiviata senza alcuna ripercussione - riguardava il suo operato amministrativo. Il gruppo di minoranza Più Casatenovo ha chiesto altre indicazioni in merito alla vicenda.
Sul finire della seduta - resa disponibile oggi attraverso un file audio pubblicato sul sito del Comune - il prelevamento di alcune somme dal fondo di riserva: ai 3mila euro già citati per le spese legali, si aggiungono i 4500 euro per il potenziamento della connessione internet presso gli uffici comunali.
G.C.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco