Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 243.199.435
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Martedì 16 giugno 2020 alle 17:50

In ricordo del pensatore Giulio Giorello

Silvano Valentini
Ci ha lasciati lunedì 15 giugno uno dei maggiori pensatori, non solo italiani, dei nostri tempi, Giulio Giorello, filosofo e matematico, certo forse, e anche tutto sommato comprensibilmente, poco conosciuto dalle grandi masse avvezze tutt'al più agli infuocati talk show televisivi, più che a un pacato e logico ragionamento sulle cose e sulla gente, come diceva un noto ritornello musicale.
Giulio Giorello, attivo per molto tempo all'Università Statale di Milano, da me frequentata con "profitto", come si usa dire, luogo universalmente riconosciuto come tempio del sapere degli ultimi decenni, e autore di ampi contributi alla monumentale e fondamentale "Storia del pensiero filosofico e scientifico" del grande maestro del pensiero Ludovico Geymonat, ci ha lasciato come eredità culturale l'amore per la verità dei fatti, per la ricerca nuda e cruda, contro ogni forma di irrazionalismo e, mi permetto di dire io, di pressapochismo culturale e intellettuale, certamente nell'accettazione di ogni convinzione personale e collettiva, ma anche, contestualmente, nell'accettazione di ogni forma e modalità di confronto con "chiunque e chicchessia".
Silvano Valentini - critico d'arte
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco