• Sei il visitatore n° 361.041.103
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Sabato 20 giugno 2020 alle 13:43

Bulciago: in arrivo i finanziamenti per opere pubbliche e nessun aumento di IMU e IRPEF

IMU invariata per imprese e cittadini e in arrivo più di 2 milioni di euro per finanziare la ristrutturazione della scuola primaria. Queste alcune delle principali voci del DUP e del bilancio di previsione 2020-2022 che sono state approvate venerdì 19 giugno in consiglio comunale a Bulciago, dove per la prima volta gli amministratori si sono ritrovati dall'inizio dell'emergenza Covid. Ad aprire la seduta è stato il sindaco Luca Cattaneo, il quale ha chiesto un minuto di silenzio per le tante vittime della pandemia e ha ringraziato tutti i collaboratori e i volontari del Comune per aver permesso di contenere il numero dei contagiati e dei ricoverati gravi.

L'assessore Puricelli, il sindaco Cattaneo e il segretario dr.Motolese

Nell'ottica di andare incontro a tutta la cittadinanza, per via della situazione difficile a livello economico, l'amministrazione ha deciso di non ritoccare le imposte IMU per il 2020, riproponendo la stessa aliquota che è stata applicata durante il 2019. La legge del 2019 aveva infatti aumentato le aliquote di base da applicare, ma la decisione contro-corrente del Comune ha permesso di mantenere l'aliquota ordinaria dello 0,79 % e tutte le altre categorie di tassa che quindi non lieviteranno per l'anno in corso, nonostante questo abbia comportato un mancato introito nelle casse comunale di circa 40.000 euro. Lo stesso discorso è stato fatto anche con riferimento all'aliquota IRPEF, anch'essa rimasta invariata e stabile attorno allo 0,6%.
Ulteriori novità sono state date partendo dalla nuova figura del bibliotecario, che a breve potrà insediarsi dopo aver superato anche il test orale per l'ammissione, e affrontando poi il discorso più complesso sul mondo della scuola, da parte dell'assessore Raffaella Puricelli. Ancora poche certezze si ganno per quanto riguarda la programmazione del prossimo anno scolastico, ma una cosa è certa negli intenti dell'amministrazione: evitare il più possibile il ritorno alla didattica a distanza per consentire ai bambini e ai ragazzi di tornare alla socialità e al modello educativo precedente all'inizio dell'emergenza.


Il sindaco Luca Cattaneo e il vicesindaco Raffaella Puricelli

Nonostante durante i mesi di lockdown i carabinieri della stazione di Costa Masnaga abbiano contribuito a consegnare i pc per permettere a tutti di poter seguire le lezioni in remoto, l'obbiettivo è quello di ritornare tutti a scuola, dove ancora non si sono ricevute linee guida chiare su come organizzare gli spazi e su come scaglionare gli alunni. Un'altra novità ha invece riguardato gli sviluppi dei lavori della fibra da parte di Open Fiber, che al momento, grazie al tipo di cablaggi del comune, ha già raggiunto, con un cavo di fibra ottica che permette un grande vantaggio in termini di velocità di connessione, circa 1489 abitazioni, come ha spiegato il consigliere Riccardo Zappa. Ciò che manca è invece la connessione alla centralina principale, per la quella è già stato pensato un nuovo allacciamento rispetto ai piani iniziali, appoggiandosi a quella già esistente di Cassago Brianza piuttosto che aspettare la costruzione di quella di Garbagnate Monastero. Per velocizzare ancora di più i lavori si è anche deciso di installare sul territorio comunale anche una nuova unità di smistamento più piccola e adibita solo per il servizio di Bulciago.

Da sinistra il consigliere Riccardo Zappa e l'assessore Tonino Filippone

Sul fronte delle opere invece, il progetto più corposo è quello che riguarda la ristrutturazione della scuola primaria, per la quale si è potuto contare su un finanziamento, grazie al bando scuola, di 2 milioni e 800 mila euro a cui saranno aggiunti ulteriori 700.000 euro di risorse comunali grazie ad alcuni avanzi di amministrazione per poter completare l'opera. Quest'ultimi potranno eventualmente essere ridotti se il comune vincerà il bando di finanziamento per 180.000 euro, che consentirà di spostare le risorse liberate in altri settori di intervento. Un altro contributo importante è invece di fonte ministeriale e sarà dedicato alla sistemazione del cimitero per il rifacimento delle tettoie, soprattutto nella parte nuova. 95.000 euro sono poi le risorse che derivano dalla vincita del bando 6 mila campanili e che saranno utilizzati per la totale asfaltatura di via Papa Giovanni XXIII, mentre dalla regione sarà possibile usufruire dei 100.000 euro, il finanziamento Covid per i comuni, che sarà usato per intervenire sugli infissi della biblioteca.

Altri progetti sono già in corso d'opera, come il cantiere in via Roma per il rifacimento degli argini e il contenimento della situazione degli allagamenti e il progetto da circa 81.000 euro per la riqualificazione viabilistica di alcune vie più critiche. Per l'anno 2021, in programma ci sarà invece la manutenzione straordinaria della facciata del municipio, l'asfaltatura di altre strade in centro paese e la struttura di media vendita che permetterà al comune di creare un nuovo polo civico. Infine, una notizia positiva soprattutto per i tempi attuali è stata data dall'assessore Tonino Filippone con riferimento all'apertura di un nuovo servizio commerciale in frazione Bulciaghetto, un atto di coraggio degno di nota che permetterà di offrire nuovi servizi per la comunità intera.
Il sindaco Cattaneo è poi passato all'analisi del bilancio di previsione, che è stato influenzato dai minori costi dovuti all'assenza di erogazioni di servizio nel periodo dell'emergenza e che ha permesso di lasciare invariata la spesa per il sociale e di prevedere un fondo per i crediti di dubbia esigibilità pari a circa 80.000 euro in via prudenziale.
M.B.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco