Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 263.951.399
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Domenica 21 giugno 2020 alle 14:41

Monticello: colto da malore, ciclista soccorso da volontaria CRI e infermiera ''a riposo''

E' stato colto da un improvviso malore mentre stava pedalando per fare ritorno a casa. Nella sfortuna però, il destino non gli ha voltato le spalle. Anzi.

I mezzi di soccorso presenti in Via Diaz a Monticello, nei pressi della baita alpini

Affaticato e stanco il ciclista 63enne è stato infatti soccorso da una volontaria della Croce Rossa di Casatenovo e da un'infermiera che hanno prestato all'uomo le prime cure del caso, in attesa dell'arrivo dei sanitari del 118, allertati nel frattempo da un altro testimone che stava transitando in auto in quegli istanti. L'episodio è accaduto poco prima delle ore 14 di questo pomeriggio in Via Diaz a Monticello, località Torrevilla. Proprio qui, a pochi passi dalla baita degli alpini, un 63enne di Seregno ha deciso di concedersi una pausa dopo la lunga pedalata che gli aveva fatto macinare una sessantina di chilometri lungo le strade della Brianza. La stanchezza e le alte temperature odierne però, gli hanno giocato un brutto scherzo, tanto che l'uomo ha iniziato a non sentirsi affatto bene, faticando a respirare.

Una presenza la sua, notata quasi in contemporanea dalle due residenti che hanno subito chiesto al ciclista se avesse bisogno di aiuto. La volontaria, in CRI da una quindicina d'anni, e l'infermiera hanno potuto valutare la situazione attraverso la misurazione dei parametri corporei; pochi minuti più tardi sul posto sono giunti i sanitari della Croce Bianca di Besana che con il supporto del personale dell'autoinfermieristica, hanno proseguito l'intervento. Il 63enne è rimasto fortunatamente cosciente per l'intera durata delle operazioni di soccorso ad eccezione di qualche secondo iniziale in cui - a causa forse anche dello spavento - ha perso i sensi.

Caricato sull'ambulanza è stato poi trasferito in ospedale in codice giallo (media gravità), per essere successivamente sottoposto ad ulteriori eventuali accertamenti. Le sue condizioni comunque, non sembrano destare particolari preoccupazioni. L'intervento delle due monticellesi si è rivelato dunque prezioso e ha impedito che le condizioni del seregnese potessero ulteriormente peggiorare.
G.C.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco