• Sei il visitatore n° 361.292.108
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Giovedì 25 giugno 2020 alle 18:28

Cesana/Rogeno: contributi dalla Regione per fiumi e strade

Due contributi regionali ricevuti da altrettanti comuni per la messa in sicurezza del reticolo idrico minore e il ripristino di dissesti potenzialmente pericolosi per persone e infrastrutture. Li hanno ricevuti, tra altri comuni della provincia di Lecco, due paesi del circondario oggionese che hanno in totale ottenuto 190.000 euro: Cesana Brianza e Rogeno. Regione Lombardia, nel complesso, ha assegnato a questi progetti 7,8 milioni di euro, distribuiti su 108 comuni.
"Si tratta di un contributo che lo scorso anno non avevamo ottenuto e che quest'anno ci è invece stato assegnato" ha spiegato il sindaco di Cesana Eugenio Galli. "Il bando, nel nostro caso, riguarda la sistemazione di via Segantini. In quella zona infatti avevamo cercato di realizzare una strada, ma l'intervento non si è mai concluso perché era fallita la ditta che aveva vinto l'appalto. Il cantiere era quindi rimasto fermo". Si tratta di una strada che si trova nella zona al confine con Pusiano, la cui sistemazione viene coperta da risorse regionali per un importo di 100.000 euro. "Il nostro progetto, per il quale abbiamo partecipato al bando regionale, consiste nel far ritornare la zona in sicurezza dove oggi è presente terreno franoso".
Se Cesana ha ottenuto il finanziamento per il ripristino di una zona dissestata, a Rogeno i fondi saranno utilizzati per un progetto sul torrente Bevera, in località Spino, nel tratto che conduce verso Molteno e la superstrada 36.
"Avevamo uno studio di fattibilità già pronto con il quale abbiamo fatto la richiesta di contributo lo scorso anno per la regimazione delle acque del Bevera" ha commentato il primo cittadino Matteo Redaelli. "Si tratta, nello specifico, di due lavori che fanno parte di un'unica opera: uno per la sistemazione del fondale al di sotto del ponte dove si è depositato del materiale che ha ridotto la luce del ponte e, nei periodi di pioggia, porta al rischio di fuoriuscita delle acque. L'altra opera consiste invece nel rafforzamento degli argini: in fase preliminare abbiamo previsto ill posizionamento di una fascia di sassi reinverditi, ma attendiamo l'approvazione del progetto definitivo-esecutivo" ha precisato Redaelli.
I due comuni sono in attesa ora di conoscere le novità in merito ai tempi: la giunta regionale sta per approvare una proroga dei termini per la fine dei lavori, ad oggi prevista per fine settembre 2020. Cesana e Rogeno hanno per il momento solo i progetti preliminari e devono ancora approvare il definitivo prima di partire con i lavori.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco