Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 231.300.377
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Sabato 27 giugno 2020 alle 08:39

Colle: 300mila euro per marciapiede, fotovoltaico e messa in sicurezza delle strade

Ammontano a circa 300mila euro le risorse attualmente "sul tavolo" che saranno utilizzate nei prossimi mesi per realizzare una serie di opere pubbliche. A illustrare la situazione, durante il consiglio comunale di mercoledì 24 giungo, sono stati il vicesindaco e assessore ai Lavori Pubblici Ettore Anghileri e l'assessore al Bilancio Maurizio Perego.
Si parte dai 100mila trasferiti da Regione Lombardia in seguito alla crisi legata alla pandemia da Coronavirus. Da impiegare per opere pubbliche i cui lavori devono essere avviati entro fine ottobre, l'Amministrazione comunale collese sta vagliando una serie di ipotesi sul loro impiego. Si ipotizza la possibilità di realizzare un tratto di marciapiede che da Ravellino si svilupperà in direzione Nava, terminando all'intersezione con la Strada Provinciale, pressappoco all'altezza del cimitero. In seconda battuta c'è l'ipotesi di creazione di un parcheggio nei pressi della chiesa parrocchiale di Nava.
Circa 50mila euro saranno invece impiegati per l'efficientamento energetico della palestra comunale. L'intenzione sarebbe quella di realizzare un impianto fotovoltaico in grado di abbattere i costi di esercizio energetico annui della scuola adiacente e dello stabile del Municipio. Si tratta di risorse che fanno seguito a quelle equivalenti, ricevuto lo scorso anno, con cui l'amministrazione aveva provveduto alla sostituzione delle caldaie.
Per finire - questa volta attraverso un bando del Gal 4 Parchi - dovrebbero arrivare nelle casse comunali circa 150mila euro per la messa in sicurezza del territorio. Risorse che serviranno per due interventi da realizzare lungo la strada che da Cagliano sale alla cima del Monte San Genesio. Il primo riguarda la messa in sicurezza di Via Manzoni, strada che si dirige verso Campsirago. Lo scorso dicembre, a causa delle forti piogge, parte del terreno che separa la strada dalla superiore via San Genesio aveva ceduto riversando fango sulla carreggiata. Il secondo intervento riguarderà proprio la via San Genesio, nel suo tratto finale, all'altezza dell'ultimo tornante. In questo caso, diversi mesi fa, uno smottamento aveva provocato un parziale cedimento della carreggiata. L'area sarà messa in sicurezza realizzando un nuovo terrapieno con funzione di contenimento del versante.
L.A.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco