Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 234.678.744
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Lunedì 29 giugno 2020 alle 09:00

Oggiono: al primo evento culturale dopo il lockdown il grazie ai volontari Caritas e PC

Finalmente, dopo i lunghi mesi di fermo dovuti alla fase emergenziale, nel soleggiato pomeriggio di domenica 28 giugno è stata inaugurata la ripresa delle iniziative culturali oggionesi.



“Siamo tutti emozionati per questo rientro dopo così tanto tempo di pausa. Ricominciamo rivolgendo un grande grazie ai numerosi volontari che ci hanno aiutato ad affrontare questo periodo così difficile. Abbiamo pensato di ringraziarli con un’esibizione musicale, sperando potranno essercene numerose altre in futuro” ha introdotto Giovanni Corti, assessore alla cultura, presentando al numeroso pubblico Francesca Arrigoni e Nadir Giori, duo lecchese dal nome Aiòra.


https://youtu.be/0mUtvpsuC9o


“Questo spettacolo è nato poco prima dell’emergenza e quindi siamo riusciti a fare solo qualche esibizione. È frutto di un lungo percorso musicale nel quale, io e Nadir, abbiamo collaborato e lavorato insieme anche in ambito didattico e laboratoriale. Con l’intento di creare qualcosa di nostro è nato “Altalena e vino” che unisce canzone, jazz e teatro” ha spiegato Francesca, voce della serata, accompagnata da Nadir al contrabbasso e Francesco alla chitarra.



Una rassegna di brani italiani, spagnoli ed inglesi, quella proposta per l’occasione dal duo, accompagnata dal racconto del mito greco di Dioniso, Icario ed Erigone che scesero sulla terra per regalare il vino agli uomini. “Lasceremo, stasera, che le storie nascano da sole. Saranno le nostre storie, ma al tempo stesso saranno le vostre storie, ad essere raccontate accompagnate dalla musica”.


“Rivolgo un saluto di ringraziamento a tutti voi che siete presenti questa stasera. Ripartiamo con la musica ed un momento di socialità nel quale ci ritroviamo insieme per dirci grazie l’un l’altro. È stato un periodo difficile sotto tanti punti di vista che, però, ci ha permesso di riscoprire il forte sentimento di solidarietà che ci lega” ha detto il sindaco Chiara Narciso rivolgendo un sentito ringraziamento a tutti coloro che, negli scorsi mesi, si sono messi a disposizione della comunità oggionese offrendo supporto a chi necessitava di un aiuto.




I volontari della Caritas e della Protezione Civile, insieme ad altri titolari di attività oggionesi, sono stati poi invitati a salire sul palco per ricevere dal sindaco un attestato di ringraziamento per l’indispensabile attività svolta.
Sa.A.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco