Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 242.773.588
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Lunedì 29 giugno 2020 alle 14:20

Annone: i bambini della scuola dell'infanzia e la mancata consegna dei diplomini

Spettabile redazione,
sono il nonno di due bimbi che frequentano la scuola materna "Angelo Casartelli" di Annone di Brianza. Il maggiore questo anno ha terminato il ciclo per poi accedere alla scuola primaria.
Normalmente alla fine dell'anno scolastico si svolge una piccola ma significativa e importante cerimonia, per i bimbi, dove ai "remigini" viene consegnato il "tocco" unitamente al diplomino di fine corso.
Quest'anno per i noti problemi Covid19, nulla era stato organizzato. Da parte di alcune mamme era stata avanzata la richiesta di poter fare comunque qualcosa, all'aperto, chiaramente rispettando le regole del distanziamento, gli spazi non mancano di certo ed in caso contrario una classe alla volta.
Solo ad esempio: un bel cerchio di bimbi separati tra di loro, di quanto giusto, con alle spalle un genitore o altro parente, con al centro la/le maestre che mano a mano chiamavano gli interessati per la consegna, i saluti e gli auguri.
Era anche l'occasione perché i bimbi potessero salutarsi tra di loro, dopo quasi 4 mesi di separazione.
Questa proposta purtroppo non è stata accettata.
La scusante credo sia stata la paura che non venissero rispettate le regole di distanziamento e assembramento.
Quindi alla fine la consegna è avvenuta come segue:
atrio esterno della scuola, con ciabatte, scarpe, calze antiscivolo e zainetti posizionati a terra pur se sopra un foglio di carta, e in assenza forzata dei bimbi gli effetti personali e i diplomini venivano consegnati al genitore dalle maestre.
Ma mi domando io perché non all'interno o almeno con gli effetti riposti su alcuni tavoli. La scuola sembrava off-limits come se fosse una fonte di contagio o i genitori potessero contaminare la scuola.
Concludendo una consegna triste che mi ha stretto il cuore nel vedere gli effetti distribuiti a terra che richiamavano brutte immagini del passato.
Per la cronaca, come anche riportato dai vostri giornali on-line, in molti paesi la consegna degli effetti, del diplomino e dei saluti finali è proprio avvenuta come nella richiesta fatta dalle mamme di Annone.
Per concludere i bimbi sono stati ingiustamente privati di una piccola/grande soddisfazione e di un evento che in futuro avrebbero ricordato con piacere.
E cerchiamo di non nasconderci dietro la solita parola, per qualcuno, magica "burocrazia" perché ce n'è un'altra forse più magica assai che si chiama BUONSENSO. 
Cordiali saluti.
Un nonno più amareggiato di suo nipote
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco