Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 239.287.897
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Venerdì 03 luglio 2020 alle 09:48

Molteno-Nibionno: furti alla casa dell’acqua per pochi euro

Furto alla casetta dell’acqua a Molteno e a Nibionno. Il fatto, a Molteno, è avvenuto negli scorsi giorni, alle prime ore del mattino, verso le 4. Da quanto è emerso finora, sembrerebbe che un ladro si sia intrufolato nella struttura, passando per…il buco del refrigeratore.
Uno spazio piuttosto ristretto attraverso il quale il malvivente è riuscito a entrare e a recuperare un bottino, piuttosto misero per la verità, al massimo venti euro: il contenitore viene infatti svuotato bisettimanalmente. Per il comune, che ha posizionato la casa in piazza Europa a servizio di tutti i cittadini, il danno è più ingente e supera i 300 euro.
“Sono stato allertato da un cittadino che ha riferito di aver visto il buco del refrigeratore spostato rispetto alla solita posizione. Ho verificato personalmente ed effettivamente mi sono accorto che mancava il contenitore che raccoglie i soldi e che c’erano alcune monete sparse a terra” ha spiegato il sindaco Giuseppe Chiarella, informando che verrà sporta denuncia.


L’ufficio di polizia locale, guidato da Davide Farella, ha infatti provveduto ad analizzare le immagini delle telecamere che puntano direttamente verso la casa dell’acqua, confermando l’avvenuta intrusione. “Il volto del malvivente era in parte travisato ma, grazie alle telecamere di ultima generazione, non escludiamo di poter risalire all’identità di questa persona. Da parte nostra consegneremo i filmati alle forze dell’ordine che proseguiranno le indagini”.
Quanto alla casetta dell’acqua, oltre ai denari per riparare il danno, il comune intende posizionare una grata di ferro che lasci però il sistema di areazione attualmente presente.
Non si tratta del primo episodio, anche se questi gesti sono stati molto sporadici: nell’ultimo decennio, si sono verificati un paio di casi.
La casetta di Molteno non è stata l’unica ad essere presa di mira: negli scorsi giorni, un episodio analogo si è registrato a Nibionno. Anche qui, i malviventi hanno agito tramite la ghiera d’areazione servendosi di un piccone e di un cacciavite. Anche in questo caso il bottino è stato piuttosto magro: il contenitore delle monete era stato svuotato solo pochi giorni prima. In questo caso, inoltre, è stata in seguito danneggiata la parte superiore della copertura della casetta. Su quanto accaduto, sta ora compiendo le verifiche la polizia locale al fine di individuare gli autori del gesto.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco