Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 234.332.873
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Domenica 12 luglio 2020 alle 19:45

Oggiono: tra scuole, strade, verde e arredo urbano investimenti per 400.000 euro

Il sindaco Chiara Narciso (foto di repertorio)
“Ripartenza” con oltre 400mila euro di investimenti per il comune di Oggiono. Dopo lo “stop” durante la fase più critica della pandemia, l’Amministrazione comunale ha predisposto un piano di interventi sul territorio. Le opere sono state ampiamente illustrate e discusse durante la seduta consiliare dello scorso venerdì 10 luglio, in occasione dell’approvazione di alcune modifiche al Bilancio.
«Con questa variazione – ha esordito Nadia Crippa, assessore alle Finanze - andiamo ad applicare quasi la metà dell’avanzo di amministrazione per il finanziamento di investimenti». Si tratta, per l’appunto, di 400mila euro degli 800mila attualmente non vincolati e quindi a disposizione.
Circa 70mila euro – di cui 40mila di provenienza governativa - serviranno per la manutenzione degli immobili scolastici. L’esigenza sarà quella di adeguare le strutture e creare nuove aule al fine di poter accogliere gli alunni, alla ripresa delle lezioni nel mese di settembre, nel pieno rispetto di tutte le normative per il contenimento della pandemia da Coronavirus. Sul versante della manutenzione stradale e del verde pubblico sono previsti i maggiori investimenti, rispettivamente di 170mila e 100mila euro. A chiarire le opere che saranno eseguite è stato direttamente il sindaco di Oggiono Chiara Narciso.
«150mila euro saranno destinati ad asfaltature» ha spiegato il primo cittadino precisando che «con l’ufficio Tecnico abbiamo fatto una ricognizione del territorio individuando una serie di strade che necessitano interventi e in alcuni casi di migliorie al sistema di raccolta delle acque meteoriche». Fra quelle selezionate vi sono via Dante, Piave, Cimavalle, Senatore Grassi, de Coubertin, Matteotti e Bersaglio. Tutte catalogate con diversi gradi di priorità. I restanti 20mila euro – dei 170mila stanziati - serviranno per creare «un’area sicura in via per Imberido» che consentirà ai ragazzi che attendono l’autobus di «non restare sul bordo della strada e di essere protetti dagli eventi atmosferici».
In tema di recupero e valorizzazione del verde urbano l’intenzione dell’Amministrazione è quella di proseguire con il piano già avviato quest’anno, sulla base delle indicazioni ricevute dall’agronomo incaricato. «Fino ad ora – ha chiarito il sindaco – lo studio ha coinvolto circa un terzo del patrimonio arboreo del paese e sono stati individuati una serie di interventi classificandoli per ordine di priorità. Quelli “urgenti” sono già stati fatti».
Si tratta ad esempio del taglio delle piante malate che non potevano essere recuperate, alcune situate lungo viale Vittoria. Altri lavori sono stati fatti, durante lo scorso mese, anche sulle piante monumentali, come l’ippocastano del Lazzaretto dove sono stati realizzati dei “cerchiaggi” perché l’albero andava biforcandosi con il rischio di gravi danni. Nei progetti futuri vi è la riqualificazione delle aree verdi pubbliche - fra le quali anche quelle antistanti i cimiteri - nonché la sostituzione delle piante rimosse, la realizzazione di ulteriori potature straordinarie e il proseguimento dello studio sul restante patrimonio arboreo comunale.
Altri 50mila euro – dei 400mila stanziati - saranno destinati all’arredo urbano. Piazza Manzoni avrà panchine nuove (e in numero maggiore), che arriveranno - insieme ad alcuni tavoli - anche nei tre parchi principali della città - Fallaci, Lazzaretto e Peslago - dove verranno anche sostituite alcune attrezzature gioco presenti. Infine, si interverrà - con una spesa di 15mila euro - anche sull’impianto di riscaldamento di Villa Sironi per superare alcune criticità presenti da anni.
Poste in votazione durante il consiglio comunale, le variazioni di Bilancio che includono tutti questi interventi sono state approvate.
L.A.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco