Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 263.013.921
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Domenica 19 luglio 2020 alle 18:10

Missaglia, miglior panettone: Orsi è tra i 15 finalisti italiani

Per il quinto anno consecutivo la comunità di Missaglia può fare il tifo per uno dei suoi fornai. La panetteria Orsi di Via Garibaldi 21 è giunta infatti tra i 15 finalisti nella gara nazionale per il miglior panettone d'Italia.
Mentre attendiamo – speranzosi per la vittoria di Maurizio, titolare dell'omonimo negozio che da anni sforna bontà per tutti i missagliesi e non solo – che si tenga la finalissima, in programma per il prossimo 15 settembre presso la prestigiosissima sede del nuovo ristorante di Carlo Cracco, in Galleria Vittorio Emanuele a Milano, abbiamo intervistato il commerciante.

“L'avventura, o meglio, la passione per il panettone è iniziata circa nove anni fa, spinto da un amico che continuava a dirmi di provare. All'inizio abbiamo avuto qualche difficoltà: ero lì lì per smettere, ma poi sono iniziati ad arrivare i risultati, e quindi ho continuato, partecipando ad alcuni concorsi. Già al primo tentativo sono riuscito ad arrivare in finale, il che si è rivelato una grandissima soddisfazione. Abbiamo partecipato a sette gare, riuscendo ad arrivare 5 volte, compresa l'edizione di quest'anno, in finale. Quest'anno è un po' diverso, visto che ci siamo iscritti l'ultimo giorno, ma abbiamo deciso di farlo anche e soprattutto per il mio amico, che mi ha spinto ed insegnato ad appassionarmi al panettone, che è purtroppo scomparso all'inizio del periodo di pandemia a causa del Covid” ci ha detto il commerciante missagliese.

Sopra il missagliese Maurizio Orsi e sotto Igino Massari, pasticcere di fama internazionale


“Quello che comunque distingue i miei panettoni, a parte le materie prime, che devono essere di primissima qualità, è il sacrificio e la passione, indispensabili per arrivare in fondo al concorso, che valuta ogni paramentro del prodotto, dall'alveolatura alla cottura. Già comunque essere arrivati all'appuntamento del 15 settembre, passata una selezione di 258 pasticcieri, tra i primi 15 in Italia, è un gran traguardo. Anche perché, a quei livelli, le differenze sono minime e le valutazioni diventano molto soggettive” ha concluso Orsi, al quale auguriamo buona fortuna in attesa dell'appuntamento del 15 settembre.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco