• Sei il visitatore n° 361.042.107
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Martedì 21 luglio 2020 alle 15:34

Bulciago: si abbassa il livello di indebitamento del Comune

Approvazione all'unanimità anche per il Comune di Bulciago del bilancio 2019, che si è chiuso con un fondo di cassa di 2 milioni e 55.000 euro. A discutere le diverse voci del rendiconto è stato il sindaco Luca Cattaneo, che ha illustrato la composizione delle entrate correnti, pari a 1 milione e 600.000 euro, delle quali la fetta maggiore è costituita proprio dalle entrate tributarie, e in particolare l'IMU per 409.000 euro circa e la TARI per 317.00 euro circa.
Sul fronte delle spese correnti invece, che ammontano a 1 milione e 500 euro, la voce principale è quella rappresentata dai 350.000 euro dei redditi da lavoro dipendente, a cui seguono gli 800.000 euro per l'offerta di vari tipi di servizi utili al buon funzionamento dell'amministrazione del comune.

Il sindaco Luca Cattaneo

Per quanto riguarda gli introiti, i permessi di costruzione sono l'entrata principale, per circa 388.000 euro di oneri, che nonostante il periodo di crisi attraversato dall'economia, è comunque una cifra importante per un comune piccolo come quello di Bulciago che verrà destinato al finanziamento del progetto relativo alla ristrutturazione dell'edificio scolastico. Un dato importante che è stato commentato dal sindaco Cattaneo è quello che riguarda poi il livello di indebitamento dell'ente, che negli anni è andato ad assottigliarsi progressivamente arrivando alla fine del 2019 alla cifra di 24.000 euro, relativa a un vecchio mutuo in carico al comune e non atta comunque ad avere un impatto significativo sul bilancio. L'avanzo di amministrazione ammonta quindi a 2 milioni di euro circa, ma di questi una grossa percentuale è stata già accantonata per legge e in particolare di 230.000 euro per il fondo di svalutazione crediti, che nonostante si sia ridotto rispetto agli anni passati grazie all'incasso di crediti vecchi, non è comunque disponibile all'uso per l'amministrazione.

Parte della cifra vincolata, di circa 515.000 euro, è invece costituita dai 225.000 euro che da anni si trovano in questa situazione di stand-by, per i lavori al tratto di strada nei pressi della ditta Holcim, per il quale esiste già il progetto esecutivo ma di cui manca ancora il via libera da parte della Provincia, alla quale l'amministrazione ha già chiesto un altro incontro per la prossima settimana al fine di fare il punto di una situazione che si protrae da più di dieci anni.

Il primo cittadino fra l'assessore Raffaella Puricelli e il segretario comunale dr.Francesco Motolese

Togliendo queste cifre, il totale è quindi di 1 milione e 200.000 euro circa, dei quali la metà sarà usata per il progetto della scuola, che complessivamente ammonta a 3 milioni e mezzo circa ma di cui solo 700.000 saranno a carico del Comune mentre il restante 80% sarà finanziato da un contributo ministeriale. Scremando dall'avanzo anche queste cifre, le risorse a disposizione dell'amministrazione effettivamente utilizzabili sono quindi meno di 600.000 euro.
M.B.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco