Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 238.397.930
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Venerdì 24 luglio 2020 alle 14:38

Bosisio: respinta la mozione sui parcheggi al cimitero

Respinta a maggioranza la mozione presentata dal gruppo di minoranza Bosisio Viva sui parcheggi del cimitero. La giunta comunale, attraverso una delibera di inizio giugno, aveva regolamentato la sosta, istituendo una porzione di parcheggi a pagamento, mentre l’altra, vicina all’ingresso del cimitero, rimane regolata da un disco orario. I cittadini hanno comunque la possibilità di usare gratuitamente gli stalli, soltanto nei giorni feriali e se muniti di apposito contrassegno fornito dalla polizia locale. 
A seguito del cambiamento, il gruppo di opposizione si è fatto portavoce di un’istanza per chiedere la sosta gratuita su tutti i parcheggi del paese e, per quanto riguarda il cimitero, di istituire una soglia temporale di 20 minuti per la sosta gratuita. Alla loro mozione si è affiancata, pochi giorni fa, quella dell’altro gruppo di minoranza, Bosisio nel cuore, che ha presentato, al consiglio un emendamento per istituire nel parcheggio un numero congruo di stalli riservati ai soli residenti con una sosta di massimo 30 minuti e predisporre un adeguato servizio di controllo.


“Avete presentato due mozioni per problemi che esistevano già negli ultimi anni. Possibile che vi siete accorti ora e non prima? Certo, parlare di parcheggi gratuiti è più accattivante che comprendere le ragioni che hanno portato alla scelta. Il disagio c’era già prima e noi lo abbiamo risolto” ha attaccato il sindaco Andrea Colombo, prima di motivare la decisione. “La zona a pagamento è stata creata per garantire un maggiore ricambio di parcheggi. Non sarà sfuggito che dalla riapertura degli ultimi mesi l’afflusso di turisti, per ragioni intuitive, è alto. Abbiamo controllato l’utilizzo del parcheggio, notando che ci sono più spazi liberi nei parcheggi blu. In settimana i posti auto ci sono sempre: il problema riguarda i giorni festivi, che in un anno sono 60. Se durante la settimana il problema dei cittadini è risolto, nei festivi la polizia locale, che dallo scorso marzo è sempre presente sul territorio nel fine settimana, monitora la situazione. Da marzo abbiamo avuto 78 sanzioni di cui 63 per il mancato rispetto della regola del disco orario: la nostra scelta ci dimostra che abbiamo avuto un certo risultato ma questo è solo il primo dei provvedimenti di riorganizzazione dei parcheggi comunali”.



I parcheggi del cimitero

Nel merito, la proposta di Bosisio Viva è stata rigettata: la sosta gratuita in tutto il paese mal si concilierebbe con la presenza dei turisti che andrebbero a invadere “in maniera selvaggia” via Eupilio. Quanto alla creazione di un tempo di sosta non è stata ritenuta sostenibile perché “non porta a beneficio. Avrebbe senso se tutti gli stalli fossero a pagamento, ma la normativa lo impedisce”.
Giacomo Gilardi, per Bosisio Viva, ha rimarcato le ragioni della richiesta del suo gruppo: “Sono talmente pochi i giorni festivi che la nostra richiesta non ci pare assurda, in contrasto con l’economia del comune o con l’afflusso dei turisti. Chi si reca nel fine settimana al cimitero e questo cambiamento ha scocciato molti: è oggettivo perché i turisti occupano comunque i posteggi che non sono nella loro disponibilità. Noi vogliamo anche andare incontro agli ex cittadini che vengono a trovare i propri cari, trovandosi costretti a pagare”.


Differente la posizione di Bosisio nel cuore: “Concordo con il sindaco sul fatto che era un problema già esistente, ma non che con la nuova regolamentazione sia stato risolto. Prima, il disco orario era di massimo un’ora. Ora, pagando, possono lasciarla per massimo 4 ore. Quindi, legittimamente, un turista può lasciare la macchina per più ore” ha affermato Paolo Gilardi. “Il problema è garantire la possibilità agli utenti del cimitero che magari sono anziani o devono trasportare oggetti con ingombro. Il problema è trovare i posti auto nei giorni critici dell’anno: è un problema diverso dal pagare o meno”.
Bosisio nel cuore ha espresso voto favorevole alla mozione di Bosisio Viva perché “non incompatibile con la nostra”, mentre Bosisio Viva si astenuta all’emendamento dei colleghi di opposizione perché “capiamo l’esigenza ma non siamo d’accordo”. Il gruppo di maggioranza ha respinto ogni richiesta.
M.Mau.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco