Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 238.402.246
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Venerdì 24 luglio 2020 alle 14:42

Bosisio: nuovo servizio al pomeriggio per l’asilo

Un nuovo servizio educativo per i bambini della scuola d’infanzia. Il consiglio comunale di Bosisio Parini riunito l’altra sera ha istituto un nuovo servizio educativo-ricreativo e di conciliazione per minori. Il motivo è stato spiegato dall’assessore ai servizi sociali Valeria Minoretti che ha aggiornato sul tema istruzione: “La scuola quest’anno riprenderà con la didattica in presenza, se non ci saranno nuove restrizioni. Abbiamo però avuto maggiori criticità sulla scuola dell’infanzia, per la quale la didattica potrà essere garantita solo al mattino, dalle 8 alle 13."


"La suddivisione dei bambini in gruppi più piccoli comporta impiego di tutti i dipendenti. Stiamo cercando di capire se è possibile procedere con nuove assunzioni. Per coprire la fascia dalle 13 alle 17, abbiamo previsto un servizio per andare incontro ai genitori: una parte del costo sarebbe in carico al comune, mentre il resto alle famiglie”. Il costo non è tuttavia stato ancora stimato perché si è ancora in attesa delle linee guida ministeriali.



Positivo il giudizio della minoranza Bosisio Viva: “Valutiamo positivamente l’iniziativa che va a supplire a un problema che esiste. Speriamo che non sarà più necessario andare in questa direzione, qualora dovessero esserci assegnati altri docenti” ha commentato Marta Brambilla. Paolo Gilardi di Bosisio nel cuore si è astenuto in fase di voto: la surroga in consiglio dopo le dimissioni della collega Cinzia Paris, non gli ha permesso di visionare i documenti in quanto, di fatto, non era ancora subentrato come consigliere.


Durante l’ultimo consiglio, con l’astensione delle due minoranze, è stato inoltre approvato anche l’assestamento del bilancio 2020-2022. Una variazione abbastanza corposa che però riguarda principalmente la gestione di cassa. Minime quindi le variazioni per competenza, relative a questioni amministrative. Figurano le minori entrate sulle tasse come 15.000 euro in meno per la Tasi e 27.000 euro per l’Imu. Aumentano di 6.000 euro gli incassi derivanti da sanzioni amministrative, mentre si sono ridotte di 10.000 euro le spese del servizio di trasporto scolastico. Tra le uscite ci sono lo stanziamento di 15.000 euro per adeguare gli immobili scolastici alle linee guida del Covid-19, 6.000 euro per le manutenzioni fognarie, 6.000 euro per nuovo piano di protezione civile, 10.500 euro come manutenzione straordinaria di fabbricati, oltre alle risorse destinate all’acquisto dei libri in biblioteca e dell’arredo urbano.
M.Mau.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco