Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 238.401.729
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Venerdì 31 luglio 2020 alle 07:58

Molteno: una procedura per assumere un comandante di PL in ottica di convenzione

Il capogruppo Mauro Proserpio
Assunzione di un nuovo vigile
. Il comune di Molteno, con la seduta di consiglio comunale di martedì 28 luglio, ha dato il via libera alla procedura per l'implementazione dell'organico di polizia locale. Attualmente c'è soltanto una figura, Davide Farella, che porta avanti l'ufficio e la responsabilità del servizio è in capo al sindaco, Giuseppe Chiarella. L'intenzione è quindi non solo di rafforzare l'ufficio con un nuovo vigile, ma anche di attribuirgli la responsabilità. Da qui la scelta di un comandante.
"Oggi sono tantissimi gli adempimenti dell'ufficio vigilanza e un solo vigile non riesce ad adempiere a tutti i servizi. A fianco delle uscite, c'è tutto il lavoro di ufficio da espletare e una sola persona non è sufficiente. Inoltre, con due persone potremo avere una maggiore sicurezza, controllo e presenza sul territorio. Il vigile dovrà assumere la qualifica di comandante con la responsabilità della polizia locale" ha spiegato il sindaco Giuseppe Chiarella.
L'assunzione potrà essere efficace a partire dal 15 dicembre: per questo la quota destinata allo stipendio nel 2020 è ridotta, mentre per il 2021 e 2022 è fissata in 54.000 euro annui.
La scelta è stata appoggiata da tutto il gruppo di maggioranza, come riferito dal capogruppo Mauro Proserpio. "C'è sempre stata la volontà di attuare un'implementazione dell'organico nell'ufficio della polizia locale, ma l'impossibilità di procedere per varie ragioni. Bene la scelta di cogliere l'occasione, assumendo una figura con una qualifica che potrebbe diventare portatore di interessi nei confronti del circondario". Secondo l'ex sindaco l'assunzione di un comandante potrebbe permettere, in futuro, di creare, come già accade nella vicina Oggiono, un comando unificato con la collaborazione dei vicini comuni per un controllo più incisivo del territorio e delle problematiche ben note, come quella legata allo spaccio di stupefacenti. "La polizia locale deve essere implementata con uno sguardo d'insieme e avere una polizia locale forte a Molteno potrebbe essere interessante in prospettiva di una convenzione con altri comuni per fornire migliori dotazioni e una struttura più organica che permetta di essere incisiva sul territorio. Finalmente la strada si è intrapresa" ha aggiunto Proserpio.
Su questo aspetto, il gruppo di minoranza non ha avuto obiezioni. "Mi trovo d'accordo con Proserpio sul potenziamento dell'ufficio, anche in ottica di cooperazione" ha commentato Ferdinando De Capitani.
Con l'approvazione del consiglio, la procedura prenderà avvio, prima con la mobilità a cui potrebbe seguire, se non dovesse andare a buon fine, il concorso.
M.Mau.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco