Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 234.517.255
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Venerdì 31 luglio 2020 alle 13:32

Castello Brianza: in consiglio la 'ripresa' delle lezioni a settembre e i vandalismi a scuola

Il sindaco Aldo Riva
L'ultimo consiglio comunale prima di agosto a Castello Brianza è stato trasmesso in diretta Facebook mercoledì 29 luglio dalle 20.45 e aperto con il question time. Un tema caldo affrontato subito è stato quello della rottura del vetro nella sala mensa della scuola primaria per intrusione abusiva, che verrà sostituito dalla vetreria Bertacchi come da determina pubblicata sul sito del Comune.
"La videosorveglianza è già attiva sulla strada provinciale e sono previste due nuove telecamere nell'area delle feste, una in piazza Monsignor Galizia e una in zona Moiacchina. Verranno fatti anche dei lavori per rendere più fruibile l'accesso, per aggiungere dei pali e partecipare al programma di incremento degli investimenti basato sul progetto del 2019, che verrà spalmato su cinque anni. In merito allo smart working, fino al 31 luglio è autorizzato per i dipendenti del comune, salvo la necessità di portare avanti progetti specifici per qualche giorno. Il tutto per tutelare i cittadini, visto che il comune non usa il sito del ministero per dare gli appuntamenti ma li dà subito a seconda delle necessità di chi chiama. Mi avete chiesto anche dei controlli della polizia sulla velocità: sono giornalieri ma vanno intensificati; abbiamo in programma anche il rifacimento della segnaletica per ridurre i limiti di velocità in certe zone" ha detto il sindaco Aldo Riva, che ha dato anche delucidazioni sul rientro a scuola a settembre.
"Due sindaci per ogni zona della provincia di Lecco stanno partecipando a diversi incontri insieme anche ai dirigenti, a cui è stata data autonomia decisionale. Abbiamo fatto videoconferenze con il preside, il rspp, i rappresentanti scuola primaria e della scuola secondaria di I° grado. Il plesso di Castello non sarà sdoppiato perché verrà abbattuta una parete per creare una quinta aula. Le nostre classi hanno da 17 a un massimo di 25 alunni. Il comune ha investito 6000 euro per questi interventi, ricevuti dal ministero. Il rspp ha fatto tutte le misurazioni del caso: le scuole di Castello e Santa Maria sono in regola, a Perego e Rovagnate ci sarà lo sdoppiamento di due classi, la scuola secondaria ha fatto interventi al sottotetto e ha preso delle aule in prestito dalla primaria. Le ore di lezione saranno ridotte a 50 minuti per le scuole con sdoppiamenti. Non sappiamo ancora con certezza come saranno gestiti la mensa e il trasporto: forse si faranno due turni. Comunque sono previste nuove assunzioni, la distribuzione di due mascherine per alunno ogni giorno, l'inserimento di alcuni nuovi banchi a Castello ma in numero limitato perché altri erano già a norma" ha spiegato il primo cittadino.


Dopo l'approvazione dei verbali della seduta precedente, Riva ha illustrato il contributo di 150.000 su tre anni ricevuto per l'efficientamento energetico e lo sviluppo territoriale. La verifica del bilancio di previsione 2020-2022 ha dimostrato che l'equilibrio è stato mantenuto nei primi sei mesi dell'anno grazie anche ai contributi ricevuti e probabilmente si manterrà fino a fine anno.
Successivamente il sindaco ha intrapreso il discorso sull'assestamento generale di bilancio, informando sulla sistemazione delle voci TASI e IMU, su una maggiore uscita di 2000 euro per l'acquisto di pc portatili per videoconferenze e smart working e su un'altra di 2000 euro per parchi e giardini pubblici per sostituire alcuni giochi rotti. 3000 euro saranno invece destinati alla manutenzione del cimitero, per il quale servirà sistemare l'impianto elettrico e tinteggiare il cancello. È stata inoltre sostituita la caldaia del municipio perché era molto datata.
All'ultimo punto dell'ordine del giorno è stata illustrata la convenzione per la gestione dell'istituto comprensivo Don Piero Poitinger a La Valletta Brianza, che era già presente ma ha subito varianti. "Quattro comuni sottoscrissero 10 articoli per gestire la scuola secondaria di primo grado e l'edificio sede del comprensivo, in particolare per le spese correnti e amministrative. Poi c'è stata la fusione di tre comuni nell'Unione de La Valletta. La nuova convenzione chiede di migliorare la divisione delle spese straordinarie, che saranno a carico del proprietario della sede del comprensivo, ovvero La Valletta, per il 67%. Gli altri comuni invece contribuiranno in base alla percentuale di possesso. Sono stati migliorati gli articoli finali, come quelli sull'eventuale recesso, ed è stato introdotto un iter per discutere le spese e farle approvare da tutti i comuni. Nel prossimo consiglio, il 9 settembre, verrà infine illustrato il piano del diritto allo studio".
Da ultimo il sindaco ha ricordato il progetto preliminare della struttura pubblica da realizzare in Via al Pascolo (da adibire a biblioteca e sala civica) ripreso dopo il lock down: ci saranno tre momenti tecnici per portarlo avanti, tra cui il passaggio alla Sovrintendenza di Milano. I dipendenti saranno in smart working fino al 31 dicembre e probabilmente non faranno sopralluoghi, quindi tutto sarà ancora rallentato ma al tempo stesso fondamentale per passare al progetto esecutivo.
R.S.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco