Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 234.515.797
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Sabato 01 agosto 2020 alle 12:09

Nibionno: passerella sulla SS36 e campi sportivi finanziati da 1.000.000€ di avanzo

Oltre un milione di euro di spese per investimenti su due opere pubbliche a Nibionno, interamente finanziate con risorse comunali. È quanto previsto nell'assestamento generale di bilancio portato in consiglio l'altro sera: l'articolo 193 del TUEL, prevede che i comuni garantiscano, in fase previsionale, durante la gestione e in occasione delle successive variazioni di bilancio, il mantenimento degli equilibri di bilancio sia in termini di competenza che di cassa. La verifica degli equilibri deve avvenire entro il 31 luglio di ogni anno: il risultato d'amministrazione è positivo e il bilancio non presenta deficit.

Al centro il sindaco Claudio Usuelli. Alla sua destra gli assessori Marta Casiraghi e Giovanni Panzuti

"A parte i piccoli capitoli di spesa di poche migliaia di euro, c'è l'applicazione dell'avanzo di amministrazione, che andremo ad utilizzare per la passerella sulla statale 36 e per il campo di calcetto del centro sportivo" ha riferito l'assessore al bilancio Marta Casiraghi. "Queste opere erano previste in parte finanziate da mezzi di bilancio oppure da contributi o dalla vendita di beni comunali. Siccome non ci sarà alcuna vendita beni, almeno per quanto prevediamo ora né sappiamo se avremo accesso ai contributi. Siccome c'è un cospicuo avanzo, andremo a utilizzare per queste due opere 1.080.000 euro di avanzo. Se, intanto che viene prosegue l'iter con la progettazione, riusciremo ad ottenere contributi, si farà lo storno".

Quanto alla passerella a scavalco della superstrada 36 - per la quale si attende l'ultima firma da parte di Anas - il Comune ha previsto di realizzare un'opera destinata a pedoni e biciclette, ma con un calibro tale da poter assicurare il passaggio anche dei mezzi di soccorso.

I campi sportivi di Tabiago, che hanno una base d'asta di 650.000 euro, saranno due: quello sotto è solo per il calcetto - sarà un campo in erba sintetica - mentre l'altro resta a uso polivalente, pronto per essere utilizzato per sport differenti. Andremo anche a realizzare spogliatoi dedicati all'esterno e i nuovi impianti saranno dotati di riscaldamento.

Una serie di altre spese andranno a coprire gli interventi di adeguamento alla scuola d'infanzia per creare nuovi spazi in rispetto alle norme Covid, la riqualificazione centro sportivo Molino nuovo che sarà pagata dai gestori e l'acquisto di un mezzo per i disabili finanziato dal GAL.

"Abbiamo solo variato l'esercizio 2020, perché nei successivi non siamo in grado di dire cosa succederà. Se avremo i contributi sulle due opere a programma, storneremo l'avanzo, altrimenti il comune ha i soldi per pagarli" ha confermato l'assessore Casiraghi.
M.Mau.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco