Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 238.403.206
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Lunedì 03 agosto 2020 alle 09:23

Monticello: la minoranza boccia il bilancio per gli obiettivi non perseguiti. Il Sindaco, ''il nostro gruppo diverso dal precedente''

Voto contrario del gruppo di minoranza al bilancio consuntivo 2019 illustrato l'altra sera in consiglio comunale dal sindaco Alessandra Hofmann.
Il rendiconto è frutto dell'attività di due amministrazioni, essendosi tenute in primavera le elezioni che hanno segnato il cambio del sindaco e di alcuni esponenti della giunta, seppur la formazione in carica abbia lo stesso nome di quella capitanata dall'ex primo cittadino Luca Rigamonti (Rinnoviamo Monticello).
A questo proposito l'attuale sindaco ha precisato che lo scorso anno si sono portate a termine opere già previste, con l'aggiunta di nuovi interventi. Per quanto riguarda i lavori pubblici, è stato completato l'ampliamento del cimitero, l'esecuzione del marciapiede in Via Provinciale a Torrevilla, il restyling dell'auditorium e il rifacimento delle tombinature presso la palestra delle scuole medie. Conclusa la rotonda fra Via Roma, Via Jacopo della Quercia e la SP54 e potenziata la videosorveglianza.
Il rendiconto si è chiuso con un avanzo complessivo di circa 1.360.000 euro, di cui 124mila sono stati accantonati in via prudenziale per consentire di ripianare la presunta perdita dell'azienda speciale Retesalute.
Al termine dell'esposizione del sindaco Hofmann, il gruppo di minoranza Vivere Monticello ha espresso alcune considerazioni tramite i propri consiglieri presenti: la capogruppo Ausilia Fumagalli e il collega John Ross Best.

Da sinistra il sindaco Alessandra Hofmann, il segretario dr.ssa Viviana Tutore,
l'assessore Roberto De Simone e i consiglieri di minoranza Ausilia Fumagalli e John Best

La disamina della prima si è concentrata in particolar modo sugli obiettivi non raggiunti rispetto a quelli contenuti nel bilancio di previsione 2019. Partendo dalle politiche sociali, Ausilia Fumagalli ha rilevato come alcuni interventi previsti non siano effettivamente andati in porto; fra questi la realizzazione del Presst del casatese e un progetto dedicato alla terapia della riabilitazione. Per quanto riguarda la casa di riposo, segnata dall'emergenza Covid e dalle sue conseguenze, l'esponente di Vivere Monticello ha auspicato la creazione di un fondo comunale per sostenere la struttura a livello economico, indicando un'iniziativa analoga portata avanti da Regione Lombardia, esprimendo soddisfazione per la scelta di accantonare una somma in bilancio per ripianare la perdite dell'azienda speciale Retesalute.
''Il progetto delle borse sociali lavoro negli anni ha ottenuto buoni risultati, ma crediamo che oggi vada ripensato e ampliato nelle sue finalità, anche per intercettare nuovi utenti'' le parole della Fumagalli, che ha poi rivolto critiche alla questione sportiva e in particolare alla volontà (poi sfumata) di provvedere alla manutenzione degli impianti di Cortenuova e all'area di Magritto, da finanziare tramite l'alienazione delle quote della piscina di Barzanò, circostanza che come noto non si è più verificata.
Sul finire del proprio intervento ha poi espresso dubbi nei confronti della volontà di un recupero urbanistico del centro storico di Monticello, auspicando un interessamento ulteriore al tema dei rifiuti sulla scorta dell'iniziativa assunta dal Comune di Merate
Il vice Davide Gatti e il sindaco Alessandra Hofmann
che ha installato un macchinario ''mangia plastica''.
Il collega John Best si è invece concentrato sulla questione scolastica, invitando la maggioranza a lavorare per favorire una collaborazione fra le due scuole dell'infanzia e ad essere più lungimirante rispetto ai plessi scolastici presenti in paese. Fra le proposte formulate dall'esponente di Vivere Monticello, l'istituzione di una consulta giovani che possa concentrarsi sull'organizzazione di eventuali progetti e iniziative per la fascia degli adolescenti e l'integrazione delle somme stanziate per le borse di studio per premiare anche quegli studenti con reddito medio-basso, che conseguono buoni risultati.
In chiusura di intervento è giunta la replica del sindaco Alessandra Hofmann che ha voluto precisare innanzitutto come l'attuale amministrazione da lei guidata sia diversa dalla precedente. ''C'è stato un rinnovamento di assessori, figure nuove che stanno apportando dei cambiamenti sulla base delle proprie idee e visioni, che in alcuni casi sono diverse rispetto al passato, pur perseguendo gli stessi obiettivi. Nel 2019 ci sono stati solo sei mesi per lavorare, e nell'anno in corso abbiamo dovuto concentrarci soprattutto su questioni contingenti, ma non per questo ci stiamo dimenticando dei diversi settori e delle promesse fatte'' ha concluso l'amministratrice, spiegando che solo alla fine del quinquennio ci sarà modo di valutare a trecentosessanta gradi i risultati ottenuti dalla propria compagine.
G.C.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco