Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 262.359.953
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Mercoledì 05 agosto 2020 alle 17:20

Maresso: sdegno per i generi alimentari abbadonati nel bosco

Ha suscitato sdegno la pubblicazione, sui canali social missagliesi, dell'ennesimo cumulo di rifiuti individuato nei boschi fra Ossola e Maresso. Se è piuttosto comune, soprattutto nei mesi estivi, scoprire nei luoghi più isolati la presenza di piccole ''discariche'' con materiale domestico, a sorprendere questa volta è la tipologia dei rifiuti abbandonati.

Derrate alimentari integre, e non come avviene solitamente, scarti di cibo o confezioni vuote. Nel sentiero che collega la zona dell'acquedotto di Maresso alla pista ciclopedonale di collegamento a Bariano, c'erano infatti pacchi di pasta, di riso, di brioches, scatole di dadi, farina e sottaceti.

Insomma....una spesa alimentare che avrebbe potuto sfamare una famiglia intera, gettata via come se si trattasse di spazzatura, in spregio a quelle che sono le difficoltà di tante famiglie che spesso non riescono ad arrivare alla fine del mese e sono costrette a chiedere aiuto agli enti comunali o alle associazioni di volontariato.

La ''discarica'' di Maresso, segnalata da un cittadino dopo averla individuata per caso durante un'escursione a piedi per le vie del paese, è stata ripulita nelle scorse ore dall'operatore ecologico del Comune, come ci ha confermato il sindaco Bruno Crippa.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco