Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 238.400.095
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Venerdì 07 agosto 2020 alle 08:19

Cassago: su bilancio, mutui e Retesalute, Pini risponde in cinque punti a Parravicini

Sergio Pini
Sergio Pini, capogruppo della minoranza Progetto Cassago Democratica, ha voluto replicare alle considerazioni espresse dall'assessore al bilancio Alberto Parravicini. Il commento comprende cinque osservazioni che trattano diverse questioni.
In prima istanza, Pini invita Parravicini ''a fare pace con se stesso'', osservando: "in sede di approvazione del bilancio preventivo dice che i mutui sono troppi, mentre quando approva il consuntivo afferma che il bilancio va bene, delle due l'una".
In seconda battuta, il consigliere di minoranza rincara la dose: "ritengo che stia facendo il contabile, più che l'assessore".
Pini argomenta il suo punto di vista ravvisando una mancanza nel tracciare la traiettoria dei flussi finanziari del Comune da parte di Parravicini: "il ruolo che dovrebbe ricoprire è di tipo politico - sostiene Pini - un ruolo di visione e programmazione dinamica e non contabile".
In terza istanza, il consigliere di opposizione si è addentrato in questioni spiccatamente economiche, relative allo stato patrimoniale e al conto economico del Comune, descritte utilizzando appunto termini che riguardano un classico bilancio aziendale. Riguardo allo stato patrimoniale, si rileva che il capitale investito netto risulta essere pari a circa 15 milioni di euro, di cui circa 4 sono costituiti da mutui, "questo significa che il 76% degli investimenti del Comune di Cassago sono già stati pagati, rimane un 24% ancora da pagare, quindi da questo punto di vista la situazione del Comune è positiva", ha osservato il capogruppo.
All'analisi sulla questione mutui, ha aggiunto una riflessione sul conto economico. A questo proposito, Pini osserva: "dalla differenza tra i costi e ricavi, si rileva un avanzo primario largamente superiore agli interessi passivi del Comune".
Per concludere il punto, il capogruppo di Progetto Cassago Democratica sostiene che i due riferimenti fatti a stato patrimoniale e conto economico sono testimonianza di un bilancio sano e in equilibrio e che il debito rappresentato dai mutui è compatibile e gestibile nel presente e nel futuro. "L'assessore Parravicini non deve quindi raccontare cose non vere su questo punto: l'incidenza degli interessi sulle entrate correnti è del 6,5%, e la legge prevede un tetto massimo del 10%, quindi teoricamente il comune di Cassago potrebbe ancora stipulare mutui - e conclude limpido - non conta quanti debiti uno fa, ma la sua capacità di fronteggiarli".

In primo piano il consigliere Sergio Pini e accanto il collega Maurizio Corbetta

Nel quarto punto toccato, Pini punta il dito contro la corresponsabilità dell'assessore al bilancio Alberto Parravicini e del sindaco Roberta Marabese, per non aver messo a disposizione di attività commerciali e famiglie in difficoltà a causa del covid-19, un fondo apposito. Ha osservato il consigliere: "tutto ciò che il Comune ha fatto è stato usare i soldi dati dallo Stato, mentre entrambi i gruppi di minoranza avevano proposto un contributo aggiuntivo comunale, che dimostrasse la vicinanza dell'ente ai cittadini".
La quinta riflessione riguarda, invece l'azienda speciale Retesalute e il comportamento - definito da Pini strabico - tenuto dai colleghi Marabese e Parravicini, che dovrebbero fare fronte comune e che, invece, si trovano in disaccordo. Il sindaco infatti, ha votato contro il risanamento di Retesalute durante l'ultima assemblea, mentre l'assessore in consiglio ha voluto precisare che parte dell'avanzo disponibile del 2019 è destinato a coprire i debiti dell'Asp. "Si tratta di un comportamento a mio parere strabico per la dissonanza tra il voto del sindaco e le preoccupazioni dell'assessore in sede di consiglio" ha concluso il consigliere Pini.
Articoli correlati:
05.08.2020 - Cassago, Parravicini: ''riduzione dei mutui e avanzo in parte vincolato da Retesalute''
M.Bis.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco