Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 256.998.005
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Venerdì 07 agosto 2020 alle 18:43

Polisportiva San Giorgio Molteno-Brongio: è nata la nuova società con oltre 120 ragazzi

Print Friendly and PDF Bookmark and Share
È nata la Polisportiva San Giorgio Molteno Brongio. Una nuova società che unisce le ceneri dell’US Brongio - che ha chiuso i battenti dopo 55 anni di storia -  e la Polisportiva di Molteno. Due società che già da un anno si erano trovate a collaborare, sotto l’egida dell’Accademia calcio Como, per l’attività di base del vivaio giovanile. Il rapporto era buono e, nelle intenzioni, si stava valutando la naturale unione delle due società, un passaggio che è stato recentemente formalizzato.



Al centro, in piedi, il presidente Antonio Rigamonti

La società, che conta 120 ragazzi, lavorerà su quattro impianti: il centro sportivo di via Verdi a Molteno, il campo di calcio comunale a Garbagnate e i campi degli oratori dei due comuni. In base alle prime valutazioni, la Juniores dovrebbe allenarsi a Brongio mentre la prima squadra a Molteno. Gli oratori saranno invece utilizzati dai gruppi delle attività di base
“Abbiamo creato la nuova società, con il nuovo statuto e ringraziamo i comuni e gli oratori che ci permettono di utilizzare le strutture” ha detto il presidente Antonio Rigamonti che sarà affiancato da Marco Arrigoni, ex dirigente del GS Brongio che ha assunto il ruolo di vice presidente nella nuova configurazione societaria. Ad affiancare il loro lavoro ci saranno i consiglieri Marco Felice Conti, Guido Anghileri, Gianluca Cazzaniga, Gabriele Proserpio, Marco Galbiati, Gianmario Conti, Fulvio Castagna, Maurizio Crimella e Davide Conti.



Secondo da sinistra Fulvio Castagna

Sulla nuova società si è espresso anche il dirigente Marco Corti: “La fusione è già stata presa lo scorso anno. Abbiamo cominciato con l’attività di base portata avanti da Domenico Russo. Negli ultimi tre anni abbiamo avuto un'attività di base che sta correndo molto, con numeri che sono triplicati. Crediamo nel progetto e nella fusione: questo ci permette di migliorare e lavorare bene con strutture adeguate anche per la prima squadra. Ringraziamo gli sponsor, i comuni e la parrocchia che permettono ai nostri ragazzi di crescere”.



 Da sinistra per la Juniores Davide Brivio, Gianluca Cazzaniga e Marco Corti (dirigente)

Ieri sera, in occasione della presentazione ufficiale della prima squadra, Domenico Russo, che segue l’attività di base, ha fatto il punto sul vivaio giovanile Domenico Russo, confermando il proseguio dell’esperienza con l’Accademia, che ha permesso alla società di diventare un collettore di piccoli aspiranti calciatori che arrivano ormai da tutto il territorio circostante, tanto che lo scorso anno si è riusciti a creare una squadra intera del 2006. Russo ha anche sollecitato i “più anziani” della società ad essere d’esempio ai giovani: “Sarebbe bello che quelli della prima squadra venissero a vedere bambini perché per loro siete un punto di riferimento e un obiettivo a cui arrivare. Vedere uno di voi lì fuori dal campo, li gratifica notevolmente. Da parte nostra, porteremo il più possibile i bambini a vedere le vostre partite o le pre gare, anche se l’impegno per loro, in aggiunta agli allenamenti e alle partite, non é poco”. Infine, l’appello: “Se qualcuno ha collaboratori da mandarci a supporto dei nostri allenatori siamo contenti. Siamo piuttosto “contati” a livello di numeri e andare a trovare altre persone è molto difficile: dobbiamo guardare all’interno della nostra società”.



 Da sinistra per le attività di base Marco Arrigoni, Domenico Russo e Gianmario Conti

Quest’anno ci sarà anche un gruppo che militerà nell’ambito del CSI. Ne sarà responsabile Fulvio Castagna di Brongio che ha così commentato. “Grazie a Molteno siamo riusciti ad andare avanti: ci hanno dato la possibilità di seguire la squadra a sette del CSI. Il GS Brongio non è morto: grazie al Molteno, siamo ancora qui”.

Di seguito la rosa della categoria Juniores
Nicolò Proserpio
Alessio Fumagalli
Simone Pozzi
Luca Maggi
Andrea Maggioni
Luca Conti
Ivan Cattaneo
Carlo Risi
Leandro Lanfranchi
Gabriele Agnesella
Mattia Caria
Lorenzo Mozzanica
Edoardo Corti
Francesco Vismara
Davide Scimonelli
Enrico Beretta
Roberto Cazzaniga
Giacomo Scola
Michele Zinni
Tommaso Negri
Davide De Giglio
Matteo Tavola
Gabriele Fumagalli
Samuele Obinu
Mister: Gianluca Cazzaniga, Matteo Simone e Marco Conti
M.Mau.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco