Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 247.706.799
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Domenica 06 settembre 2020 alle 16:31

Garbagnate: telecamera non in funzione. ''E' di lettura targhe''

Volevo segnalare lo stato delle telecamere tra Barzago, Garbagnate Monastero e Bulciago, nella sospetta zona di spaccio. Mi chiedo: è da oltre un mese che sono in queste condizioni e nessuno se ne accorge? Mi viene il dubbio che non siano mai funzionate. Complimenti

Un lettore
A seguito della segnalazione giunta dall'attento lettore, a cui non è sfuggita la telecamera finita tra i rovi in prossimità dell'ex Villa Ciardi, abbiamo interpretato il sindaco di Garbagnate Monastero, Mauro Colombo.

"È stata divelta a seguito di un incidente che si è verificato un po' di settimane fa. Stiamo aspettando che la società che si occupa della manutenzione la sistemi" ha dichiarato, rassicurando almeno il lettore su un altro aspetto. "Vorrei precisare che non si tratta di una telecamera per il controllo dello spaccio. È un apparecchio che serve per la lettura targhe e dei mezzi senza assicurazione, installata a seguito del progetto comune dell'oggionese di cui Costa Masnaga è il capofila".

Si tratta di dispositivi installati per aumentare la sicurezza e il controllo sul territorio: i filmati vengono utilizzati dalle forze dell'ordine per attività di investigazione e per controlli. Tali telecamere erano state posizionate in punti strategici dei comuni di Bosisio Parini, Bulciago, Costa Masnaga, Garbagnate Monastero, Molteno, Nibionno e Rogeno.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco