Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 238.702.751
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Martedì 15 settembre 2020 alle 08:35

Nibionno: sequestrato e affidato al canile un cane in scarse condizioni igieniche

Un cane di piccola taglia, che viveva in condizioni giudicate non idonee, è stato sequestrato e affidato al canile. Il fatto è avvenuto nel pomeriggio di ieri, lunedì 14 settembre, quando, verso le 15.30, la polizia locale di Nibionno, unitamente a operatori dell'ente protezione animali di Merate (Enpa), è intervenuta presso un'abitazione a seguito di alcune chiamate giunte da residenti che segnalavano, a loro giudizio, lo stato di maltrattamento di un cane, detenuto in un appartamento, in base alle segnalazioni, in condizioni precarie.
Non senza difficoltà, le forze dell'ordine e i volontari giunti sul posto hanno raggiunto la proprietaria e si sono fatti aprire l'abitazione, tra l'altro priva di corrente e di acqua. All'interno dell'appartamento hanno scovato un cane di piccola taglia che si trovava in una situazione di degrado: il pavimento, oltre a essere in cattive condizioni, era cosparso di escrementi ed urina. Il cane, all'arrivo del personale allertato dalle segnalazioni, è apparso in stato di agitazione tanto che, sentito il dirigente veterinario dell'ATS di Lecco, la Polizia Locale ha disposto il sequestro amministrativo del cane poiché detenuto in condizioni igienico sanitarie "non compatibili con la natura dell'animale". Il piccolo cane é stato in seguito affidato alle cure del Canile sanitario di Lecco.
M.Mau.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco