Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 242.488.074
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Sabato 19 settembre 2020 alle 13:38

Viganò: il parco ''Il Gelso'' chiude al pubblico. Sindaco, ''regole anti-Covid non rispettate''

Una decisione che giunge a malincuore e con una nota di delusione da parte dell'amministrazione comunale di Viganò, quella che ha portato in mattinata ad ordinare la chiusura del Parco il Gelso, uno dei luoghi più amati dalla cittadinanza per ritrovarsi in compagnia approfittando delle ultime giornate di sole estive. La scelta è stata dettata innanzitutto da necessità di tipo sanitario, dopo che lo stesso sindaco, Fabio Bertarini ha definito la situazione venutasi a creare nelle ultime settimane nel parco, ingestibile e incontrollabile dal punto di vista del rispetto delle più elementari regole anti-contagio da Covid. Il primo cittadino ha infatti affermato che sia i bambini che gli adulti si ritrovano nel parco senza rispettare il distanziamento tra di loro e talvolta senza neppure indossare la mascherina nel momento in cui si ritrovano in gruppo.

Il parco ''Il Gelso'' in un'immagine di repertorio

In particolare, sono stati notati alcuni ragazzini che sull'altalena si spingevano rimanendo uno accanto all'altro, genitori che si trovavano in gruppo a chiacchierare senza la mascherina e altri giovani che bevevano dalla fontanella accostando la bocca al rubinetto e facendo a turno uno dopo l'altro senza preoccuparsi per la possibile trasmissione del virus.
"Speravo e avevo riposto fiducia nel buon senso dei miei cittadini, ma purtroppo le circostanze ci hanno spinto a prendere a malincuore questa decisione perché la situazione è diventata totalmente ingestibile" ha affermato il sindaco Fabio Bertarini, aggiungendo inoltre che oltre a considerazioni di tipo sanitario, la decisione di chiudere il sito è giunta anche a seguito del rilevamento di alcuni comportamenti scorretti e non rispettosi del regolamento del parco stesso. Nei giorni scorsi, infatti, sono stati visti alcuni papà giocare a pallone
Il sindaco Bertarini
nel parco insieme ai figli quando le regole vietano espressamente tale tipo di attività, oppure sono stati segnalati alcuni ragazzini che vanno in bicicletta scorrazzando in modo caotico e poco sicuro tra sentieri e giardino, e infine è noto il disturbo recato alla quiete pubblica a causa degli schiamazzi e del rumore creato dai giovani che alla sera si ritrovano fino a tarda notte a bere, mangiare o cantare senza rispetto alcuno per il vicinato. "Se qualcuno pensa sia opportuno cambiare il regolamento del parco per qualsiasi motivo si può recare in Comune per trovare insieme una soluzione alternativa" ha commentato il sindaco Bertarini. "Ma non rispettare a priori le regole del parco, che esistono e sono state emanate per tutelare un bene pubblico, è un atto irresponsabile e inconcepibile, e di sicuro non è andando contro un regolamento che si ottiene come risultato quello di cambiarne le direttive".
Al momento, quindi, il parco Il Gelso rimarrà chiuso senza una specifica data di riapertura, la quale sarà invece individuata man mano che l'evolversi della situazione epidemiologica garantirà di avere maggiori certezze e rischi minori per la riapertura del sito.
M.B.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco