Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 263.007.947
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Lunedì 21 settembre 2020 alle 10:16

Vivere Monticello chiede un censimento di tutte le piante

Due le mozioni che il gruppo consiliare "Vivere Monticello'' ha protocollato nei giorni scorsi in municipio. I documenti fanno riferimento a proposte distinte: la prima riguarda l'installazione di cartelli stradali che segnalino la presenza di gruppo attivi del controllo del vicinato. L'altra invece, fa seguito ad un'interrogazione in merito alla stabilità di alcune specie arboree presenti sul territorio monticellese. ''Chiediamo che il Comune intraprenda diverse azioni, fra cui il censimento del patrimonio del verde e la pubblicazione di relazioni in merito alla stabilità di piante pubbliche e alcune private'' spiegano Ausilia Fumagalli, Milena Mucci, John Best e Lorenzo Sironi.

Di seguito il testo dei due documenti:
OGGETTO: MOZIONE CONSILIARE AVENTE AD OGGETTO: INSTALLAZIONE DI CARTELLI STRADALI CHE INDICHINO LA PRESENZA DEI GRUPPI DI CONTROLLO DEL VICINATO SUL TERRITORIO COMUNALE

Premesso che:
• dal 2016, vari gruppi di controllo del vicinato operano sul territorio comunale; tali gruppi costituiscono una risorsa importante per rendere la comunità più sicura attraverso segnalazioni attive fra cittadini, comunicazioni di informazioni alle autorità competenti e un lavoro capillare di sensibilizzazione, sempre in collaborazione con le forze dell’ordine e l’Amministrazione Comunale;
Considerato che:
• questi gruppi del controllo del vicinato garantiscono una copertura quasi totale del territorio comunale, e solo alcune zone rimangono senza un gruppo dedicato al controllo del vicinato;
Considerato altresì che:
• in data 14 novembre 2019, durante la presentazione dell’iniziativa, alcuni cittadini intervenuti hanno fatto presente che, a differenza di alcuni comuni limitrofi, non è ancora stata, in nessun punto del territorio comunale, installata l’apposita segnaletica che indica la presenza dei gruppi nelle varie località del Comune di Monticello Brianza;
Dato atto che:
• in una riunione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica presso il Comune di Merate, tenutasi il 5 febbraio 2020, è emerso che il Comune di Monticello Brianza è annoverato fra i Comuni che sono stati colpiti dai furti a un livello superiore alla media provinciale, ossia con più di 46 reati di questo tipo per ogni 100mila abitanti;
Ricordato che:
• il Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, nella medesima riunione, ha sottolineato la necessità di incrementare il livello di consapevolezza dei cittadini circa le problematiche del territorio legate ai furti in abitazioni private;
Visto inoltre che:
• i proponenti della presente mozione consiliare ritengono che l’installazione dei cartelli stradali che raffigurano il simbolo dell’associazione ufficiale del Controllo del Vicinato, eventualmente qualificati con un breve testo (ad esempio “I GRUPPI DI CONTROLLO DEL VICINATO OPERANO IN QUESTO COMUNE”) e posti in punti in cui l’ingresso al Comune di Monticello Brianza avviene frequentemente, non sia discriminatoria nei confronti di quelle frazioni che non hanno ancora avviato il gruppo di controllo del vicinato, bensì fungono da stimolo per queste aree sprovviste e rafforzano il lavoro svolto dai gruppi già esistenti sul territorio comunale;
SI IMPEGNA IL SINDACO E LA GIUNTA AD attuare tutte le necessarie misure per provvedere all’installazione di cartelli stradali che raffigurano il simbolo ufficiale dell’Associazione Controllo del Vicinato ai vari punti in cui avviene l’ingresso nel Comune di Monticello Brianza.
In fede,

Maria Ausilia Fumagalli, Milena Mucci, Lorenzo Sironi, John Ross Best
OGGETTO: MOZIONE CONSILIARE AVENTE AD OGGETTO: “PROPOSTA DI CENSIMENTO DEL PATRIMONIO ARBOREO PUBBLICO DEL COMUNE DI MONTICELLO BRIANZA E ALTRE MISURE TESE A LIMITARE EVENTUALI DANNI CREATI DA PIANTE PERICOLANTI SU PROPRIETÀ PRIVATA”
Premesso che:
• in data 31 luglio 2020, in risposta a un’interrogazione in merito agli alberi a fusto alto sul territorio comunale, firmata dai proponenti della presente mozione consiliare, il Sindaco ha informato il Consiglio Comunale che “gli amministratori e i manutentori del verde tengono monitorato il patrimonio verde pubblico” e che è “necessario tenere conto degli eventi atmosferici di portata straordinaria…che vanno a colpire anche piante sane”;
• nella medesima risposta, il Sindaco ha avvisato questa Assemblea che era in attesa di ricevere una relazione da parte del referente per la Villa Nava per quanto riguarda la stabilità degli alberi a fusto alto che costeggiano alcune vie centrali del Comune di Monticello Brianza;
Considerato che:
• il gruppo di minoranza ritiene decisamente che vi sia il bisogno di intervenire in maniera preventiva prima che avvenga un evento atmosferico di portata significativa che possa danneggiare proprietà pubblica e/o privata, e che possa soprattutto creare un rischio per la pubblica incolumità;
Sottolineato dunque che:
• una approfondita verifica delle piante nei parchi pubblici è essenziale, anche per valutare la tenuta di piante sane;
SI INVITA IL SINDACO E LA GIUNTA A
  • affidare un incarico a un agronomo esterno affinché possa affiancare l’Ufficio Tecnico nello svolgimento di un censimento dettagliato del patrimonio arboreo sul territorio comunale per valutare quali piante potrebbero creare problemi significativi nel caso di intemperie;
  • rendere tale censimento pubblico alla popolazione intera – tramite dovuta pubblicazione all’albo pretorio – affinché sia consapevole degli eventuali rischi alla pubblica incolumità;
  • pubblicare all’albo pretorio comunale, una volta ultimata e nel pieno rispetto del bisogno di proteggere dati sensibili e personali, la relazione redatta dai professionisti incaricati dai referenti del Parco della Villa Nava, affinché la cittadinanza sia pienamente informata degli eventuali rischi creati dalla presenza di alcune piante a fusto alto, che siano sane o secche;
  • emanare, nei tempi più brevi possibili, tutte le ordinanze necessarie per mettere in sicurezza le situazioni segnalate dal sopramenzionato censimento del patrimonio del verde pubblico nonché quelle contenute nella relazione riguardante le piante del Parco della Villa Nava.
In fede,

Maria Ausilia Fumagalli, Milena Mucci, Lorenzo Sironi, John Ross Best
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco