Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 242.805.689
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Mercoledì 23 settembre 2020 alle 11:58

Annone: il Comune acquista un immobile per un ''nido'' e installa nuove telecamere

Il Comune di Annone Brianza valuta il potenziamento della video sorveglianza e acquisterà un immobile da adibire ad asilo nido. La struttura, di 137 mq, si trova in via Maggiore ed era già utilizzata da privati a tale scopo: lo scorso anno però aveva chiuso i battenti. Ora, il comune, con un atto notarile programmato per la settimana, andrà ad acquisire l’immobile per 127.000 euro.
Ne ha dato informazione il sindaco Patrizio Sidoti nel consiglio che si è tenuto lunedì 21 settembre. “Dato che la regione finanzia le rette ai cittadini, vorremo capire quali eventuali contributi potranno dare e se, chi ha l’ISEE sotto i 20.000 euro, può fare richiesta per coprire le rette. Un altro dubbio è relativo alle iscrizioni che al momento non conosciamo”. Il vicesindaco Giancarla Pellegatta ha confermato l’interlocuzione con la cooperativa Girasole in relazione alla futura gestione: non sarà infatti lo stesso comune ad occuparsi della gestione che affiderà invece a una cooperativa esterna.
Positivo il parere dell’opposizione: “É un servizio che oggi manca e che ha forte necessità. Il sito è pronto all’uso, sebbene vada fatta valutazione agibilità” ha affermato il consigliere di minoranza Luca Marsigli, mentre la collega Federica Bartesaghi ha ricordato che “abbiamo un bel patrimonio immobiliare e tante aree che possono trasformarsi. Con il costo che andiamo a sostenere, queste aree non sarebbero mai state pronte. Vista la cifra, non si poteva fare in altro luogo. Avendo villa Cabella davanti, si può pensare di utilizzare il parco per i bambini, come già accadeva in passato”.


La spesa destinata all’acquisto dell’immobile (113.000 euro è l’acquisto dell’immobile con arredi, mentre la quota rimanente sono tasse) è entrata nel bilancio insieme a un altro capitolo di spesa importante, che il comune sosterrà in gran parte, circa 170.000 euro, con l’avanzo di amministrazione. Una cospicua parte del capitolo, pari a 60.000 euro, andrà a sostenere le spese per l’acquisto di un nuovo impianto di video sorveglianza per il quale è al vaglio il progetto, ma l’idea è quella di avere la possibilità, per il comune, di vedere le immagini direttamente dalla sede comunale senza dover passare per la centrale intercomunale di polizia locale che ha sede a Oggiono. Tra l’altro, con 2.000 euro, l’amministrazione ha anche provveduto all’acquisto di una foto trappola.
Da segnalare, infine, un’ultima spesa: 5.000 euro, che verranno utilizzati per la manutenzione straordinaria dei parchi comunali e che permetteranno di fare una verifica, tramite un agronomo, dello stato degli arbusti nel parco di villa Cabella.
Su questi punti è intervenuta Federica Bartesaghi di Annone nel cuore: “La sicurezza è importante e noi abbiamo tante aree periferiche che riteniamo debbano essere controllate, soprattuto in relazione al fenomeno dello spaccio. Allo stesso modo le piante sono importanti e quindi va bene il controllo generale”.
La variazione del bilancio e l’acquisto di un immobile per l’asilo nido sono dunque passati all’unanimità del consiglio.
M.Mau.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco